WePlanet. “Dry-jourt, un pianeta di plastica”

825

WePlanet – Dry-jourt, un pianeta di plastica

Dal 26 giugno al 4 luglio 2021
Como, Palazzo Terragni

Una forma ibrida e mutevole. Di giorno appare come un asteroide nero di plastica liscia e regolare, infestato dalle anomalie dei continenti. Due modi di essere opposti tra loro, ma che vedono la propria comunione di notte. Al diminuire della luce si attivano dei circuiti all’interno del globo, animandolo. Attraverso la traslucidità della plastica termica, atossica, si ha il passaggio della luce verso l’esterno. Queste proiezioni offrono la vista dei continenti illuminati, rendendo il mondo una grande abatjour intarsiata posta in piazza. Un memento su come sia necessario vedere la stessa cosa da più punti di vista per apprenderla e comprenderla appieno. In questo caso la tematica indagata è l’ecologia e come l’uomo abbia costruito “un mondo di plastica”, incurante dei danni agli ecosistemi e rischiando di spegnere la debole luce del pianeta, convertendolo così in un asteroide nero ed asettico che vaga nell’universo.

Gli artisti che hanno realizzato Dry-Jourt, entrambi studenti dell’Istituto Europeo di Design Como – indirizzo Pittura e linguaggi visivi, sono Evelina Maralla di Como, anno 1997.  Pietro Turati del 1999.
Edoardo Brambilla, architetto, si è occupato della parte tecnologica dell’opera insieme all’informatico Luca Metta.

Per visitare l’esposizione “WePlanet”

Dal 26 giugno al 2 luglio dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Dal 3 al 4 luglio dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Palazzo Terragni, Piazza del Popolo (Como)
Prenotazione obbligatoria https://reservo.me/fondazionealessandrovolta/

Per partecipare alla conferenza “Come rendere concreta la moda sostenibile”

27 giugno ore 15.00 – 17.00
Palazzo Terragni, Piazza del Popolo (Como)
Prenotazione obbligatoria https://www.ecolariocomo.com/event-details/conferenza-la-moda-sostenibile