Valtellina. Torna la grande musica dal vivo (Beethoven, Rossini e Francaix)

161

Per gli amanti della grande musica, un lungo periodo senza concerti è difficile da sopportare. È arrivato finalmente il momento di ricominciare, con due concerti dei Fiati di Valtellina, la prestigiosa formazione da camera nata all’interno della nostra Orchestra. Entrambi gli eventi sono gratuiti, ma a numero chiuso e su prenotazione.

Chiesa Collegiata di S.Eufemia, Teglio, via Roma 3
Venerdì 31 luglio 2020 – ore 21.00
INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE – posti limitati

FIATI DI VALTELLINA
Lorenzo Della Fonte, direttore

BEETHOVEN E DINTORNI

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
MARSCH WoO 18 (1809)
trascrizione di Lorenzo Della Fonte

Ludwig van Beethoven
SONATA PATETICA (1799)
II. Adagio
III. Allegro
orchestrazione d’epoca di Jirí Družecký (1745-1819)

Gioachino Rossini (1792-1868)
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Ouverture (1816)
trascrizione d’epoca di Wenzel Sedlák (1776-1851)

Ludwig van Beethoven
SINFONIA n. 7 (1812)
II. Allegretto
III. Presto

Jean Francaix (1912-1997)
LE GAY PARIS (1974)
I. Marche
II. Valse
III. Galop

Ludwig van Beethoven
SINFONIA n. 1 (1800)
II. Andante cantabile
IV. Finale
trascrizione d’epoca di Wouter Hutschenruijter (1796-1878)


A cavallo tra Sette e Ottocento la cosiddetta Harmoniemusik (ovvero l’orchestra da camera di fiati) era all’apogeo del suo successo: nata nella Vienna dell’imperatore Giuseppe II, nel giro di poco tempo tutti palazzi più importanti avrebbero esibito i loro complessi. Il fiorire di questi gruppi fece improvvisamente lievitare la richiesta di composizioni e di trascrizioni, più numerose queste ultime, prodotte a centinaia soprattutto adattando parti (quando non intere) delle opere di successo, da parte di specialisti boemi come Wendt, Triebensee, Heidenreich, Weller, Flachs e i “nostri” Sedlák, Hutschenruijter e Družecký. Avere una propria composizione adattata per fiati era sintomo di successo, in quegli anni. Alle trascrizioni delle Sinfonie (ma della Settima si pensa che il lavoro fu proprio di Beethoven) e della celeberrima Sonata Patetica, si aggiungono due opere godibilissime di Rossini e Francaix.

Per prenotare un posto clicca qui.