Un Sistema che oltrepassa Expo

122

Gerardo Monizza — Un ponte tra il territori di Lario e Brianza costruito con lavoro collettivo e che non finisce con Expo…


Jsc15: Un sistema che oltrepassa Expo

Expo? Un’occasione imperdibile ma soprattutto un “ponte” dal territorio al mondo, dalla provincia di Como al Sistema mondiale. Presunzione di provinciali? Affatto: semplice calcolo.

Lavorare tutti insieme per montare solamente la vetrina verso la Grande Esposizione milanese del 2015 non avrebbe senso.

Soprattutto vanno convogliate e mantenute le energie positive che si stanno creando intorno a Lario e Brianza per merito di imprenditori accorti, associazioni sveglie e amministratori locali sensibili. Più di quanto non sembri.

Lo si è visto al Grumello con Expo – Stories: temi interessanti, cento partecipanti attenti, molta curiosità e domande precise. Consapevolezza di essere in una fase importante per superare gli affanni della crisi economica.

Expo dichiara aperture verso i territori (e ciò è ottima cosa), ma l’approccio è verso il singolo (azienda, ente, associazione) e non verso un sistema. La cosiddetta massa rimane anonima dentro il grande evento mentre un qualsiasi sistema (locale) pretende confronto, solleva discussione, cerca visibilità. Insomma si fa già notare in partenza.

Così è per SistemaComo che coinvolge i singoli per farne un corpo unico. Quella che si dice “una rete”.

Dunque: oltre Expo non solo come punto di vista, ma come progetto del territorio adatto alla sopravvivenza dei settori in un momento di particolare difficoltà.

Sbaglia chi pensa che tutto inizi e finisca da maggio a ottobre 2015. Affatto. Il lavoro è iniziato già da anni e procederà anche oltre la chiusura di Expo. Finita la festa rimarranno solidi rapporti e molte condivisioni dei progetti e delle speranze e occasioni di lavoro e di crescita. Per questo andiamo a Expo.