Tesori rivelati. “Gioielli neoclassici. Una parure in micromosaico” al Museo di Como

176

Sabato 29 giugno, ore 16.30
Gioielli neoclassici. Una parure in micromosaico al Museo di Como
Incontro con Rita Pellegrini

Il Museo Storico di Como custodisce una parure di gioielli appartenuti alla scienziata di origine chiavennasca Candida Lena-Perpenti (1764-1846), resasi celebre in campo tecnico-naturalistico, specialmente per aver ideato un sistema di filatura dell’amianto che le valse pubblici riconoscimenti da parte dell’autorità civile.

La parure venne donata nel 1810 alla studiosa dal viceré d’Italia Eugène de Beauharnais. Comprende una collana e un paio di orecchini realizzati con la tecnica del micromosaico, sviluppatasi a Roma nella seconda metà del Settecento grazie soprattutto all’opera dell’artista Giacomo Raffaelli, il quale all’inizio del XIX secolo si trasferì a Milano. Fu verosimilmente nello stabilimento del Raffaelli che vennero realizzati i gioielli ricevuti in dono dalla Lena-Perpenti.

Dopo il rinnovato allestimento della sezione romana, periodicamente verranno presentati nuovi oggetti del Museo Archeologico e Storico abitualmente non esposti al pubblico. Gli oggetti saranno illustrati da un esperto che racconterà la loro storia, mettendoli in relazione con altre opere del patrimonio museale.

Per info: tel. 031.252550
Appuntamento: Musei Civici di Como, piazza Medaglie d’Oro 1