XXCO_298: Un palazzo su un incrocio

Veduta recente dall’incrocio tra viale Cavallotti e via Gallio
Degli anni Venti, il fatidico decennio che vide il passaggio da un'architettura ancora ispirata dalla rilettura dei motivi della tradizione a un'altra ormai pienamente contemporanea, molto resta tuttora da indagare. Fu a suo modo un decennio di sperimentazione, anche se molti di quegli sforzi furono rivolti più a sondare le residue novità offerte dal passato che non a elaborare un linguaggio autenticamente moderno. Intanto, però, si dovevano fare i conti con i mutamenti della società e dell'economia, e sono forse questi i motori reali dell'evoluzione del "gusto" architettonico.
La scheda di oggi è un buon esempio di questa fase: un edificio tutto sommato tradizionale, che deve però già confrontarsi con un tipo di uffici per cui è essenziale entrare direttamente in contatto col pubblico.
Non a caso, forse, il progettista approderà di qui a poco a una sua personale accezione del Razionalismo.

Fabio Cani

 

Edificio per residenze e uffici (Palazzo Barazzoni)

Gianni Mantero, ingegnere

1925-1926

Como, via Garibaldi 69, viale Varese

stato: visibile - ben conservato

Tra le prime realizzazioni impegnative dell'ingegner Mantero, il palazzo è elaborato a partire dal motivo dell'incrocio urbano, su cui l'edificio prospetta con uno spigolo stondato, con un ingresso agli uffici del pianterreno. I piani superiori sono destinati ad appartamenti signorili, e infatti tutta la costruzione è eseguita con una profonda attenzione ai dettagli, dalle decorazioni esterne fino agli elementi di allestimento interno.
Le facciate sono scandite da un ordinamento con bugnati piatti, realizzato in travertino delle Serre di Siena, così come l'intera zoccolatura, i balconi e i contorni delle finestre. All'origine tutti questi elementi decorativi spiccavano in modo netto sullo sfondo del¬l'intonaco parietale, di colore scuro, poi sostituito da uno di color crema chiaro. Gli spazi comuni interni sono decorati a graffito, la scala è in marmo di Musso.

Veduta d’epoca di un internoPlanimetria del pianterreno

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:

XXCO_297: Un villino rustico