XXCO_280: Un municipio bifronte

 Veduta recente della facciata principale
I numerosi edifici pubblici realizzati nel periodo del regime fascista cercarono sempre di affiancare alle esigenze funzionali concrete quelle della rappresentanza. L'esigenza retorica dei loro volumi e delle loro facciate si espresse naturalmente in modi molto diversi, ma in genere si collocò in quell'area "grigia" tra modernità e tradizione, in cui venivano accolti alcuni elementi provenienti dal radicale rinnovamento del linguaggio architettonico delle avanguardie insieme a citazioni storicistiche o, ancora più spesso, vernacolari.
L'edificio di oggi è un esempio davvero singolare, in cui essenzialità e retorica, modernità e tradizione sono entrambe accolte, distribuite sulle due facciate opposte...
Quella "moderna", ovviamente sul retro, ma comunque affacciata su una piazza-giardino, non stonerebbe in un edificio di vent'anni dopo, quella principale può essere solo degli anni Trenta.

Fabio Cani

 

Municipio

Ferruccio Castelli, ingegnere

1938-1940

Maslianico, via XX Settembre 43


stato: visibile - parz. visitabile - ben conservato

La nuova casa municipale di Maslianico viene realizzata alla fine degli anni Trenta su progetto dell'ingegnere Castelli, tecnico comunale del paese.
L'edificio è costituito da un semplice volume parallelepipedo, con l'unica particolarità della doppia facciata, una verso monte, cioè verso il centro del paese e la piazza della filovia, e una verso il Breggia e la nuova piazza-giardino. La prima è più imponente e retorica (le quattro lesene disegnano dei fasci stilizzati), mentre la seconda è decisamente più sobria e moderna, con le sequenze di finestre disposte secondo allineamenti verticali.
In questo modo il municipio di Maslianico si colloca in una fascia intermedia, assai più ampia di quanto normalmente si creda, tra i seguaci del movimento razionalista e i continuatori della tradizione edilizia.

 Veduta dal giardino retrostante; sullo sfondo la parrocchialeDisegno di progetto per la fronte principale

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:

XXCO_279: Residenze popolari standard