XXCO_259: Un albergo all’ingresso

 Veduta recente, dal termine di via Napoleona

Anche la scheda di oggi parla di turismo, però in maniera assai più concreta di quella di ieri.
Un albergo insediato ai margini della città storica, con un progetto funzionale a suo modo pionieristico (in anni in cui le strutture ricettive non si trovavano mai nella terra di nessuno tra città e città, come invece oggi siamo abituati a vedere), e contestualizzato in fregio a una piazza che, pur non antica, è certo una delle più famose di Como.
A distanza di dieci anni circa dall'edificio di ieri, sembra proprio un'altra storia...

Fabio Cani

 

Edificio per residenze, negozi e Mini Hotel Baradello

Emilio Terragni, architetto, Carlo Terragni, ingegnere

1967 ca

Como, piazzale Camerlata 9

stato: visibile - parz. visitabile - ben conservato

Insediato alla metà degli anni Sessanta a margine del piazzale di Camerlata, l'edificio trova la sua giustificazione funzionale proprio nella collocazione all'ingresso della città, e si propone come servizio ai visitatori in arrivo.
La sua posizione all'angolo con un fondamentale asse di viabilità (la via Canturina) è valorizzata dalla composizione, con un volume alto proprio sullo spigolo – ulteriormente sottolineato dai pilastri angolari in cemento a vista – e gli altri elementi più bassi ai lati.
L'impatto della costruzione è molto moderato dall'articolazione dei diversi corpi, con portico al pianterreno e sporgenze e rientranze ai piani superiori, dal trattamento diversificato delle finiture parietali e dalla disposizione delle aperture, in parte collocate in allineamenti verticali e in parte avvicinate a nastro.
L'edificio necessita di manutenzione nelle parti in cemento a vista.

 Particolare, 1984 Veduta generale con la Fontana di Camerlata, 1984

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:

XXCO_258: I balconi tra lago e cielo