XXCO_257: Una casa composta

 Veduta recente dalla strada provinciale

Tra le tante, tantissime abitazioni sorte a ridosso del lago, ma non proprio sulla riva e in posizione un po' meno privilegiata, non è poi così raro imbattersi in edifici che meritano uno sguardo meno distratto del solito.
Un po' per deformazione, visto l'impegno di queste schede, confesso di essermi più volte chiesto a che anni e a quale progettista potessero essere attribuite l'una o l'altra costruzione; il più delle volte la curiosità resta tale, perché verificarla sarebbe troppo lungo e complicato (anche se qualche volta ho provato a sollecitare archivi e uffici tecnici dei vari paesi, ottenendo sempre risposte cortesi, ma quasi mai esaurienti). Per fortuna, a volte, sovviene un fortunato ritrovamento bibliografico, che permette di gettare un po' di luce su questa categoria, ingiustamente negletta.
La scheda di oggi ha questa origine: se propongo questa, tra le tante residenze dello stesso tipo, è perché l'ho reperita pubblicata sulle pagine di una delle più importanti riviste d'architettura italiane del periodo, e sono quindi in grado di darle contorni precisi.
Ai posteri, se lo vorranno, l'ardua fatica di recuperare le informazioni sulle altre.

Fabio Cani

 

Residenza unifamiliare

Leonardo Mariani Travi, architetto

1964-1965 ca

Argegno, via Valle Intelvi 17

stato: visibile - ben conservata

L'edificio è sviluppato a partire dalla situazione inconsueta del lotto, di planimetria quasi triangolare e incastrato in un tornante della strada provinciale che da Argegno sale alla Valle Intelvi.
Le scelte progettuali enfatizzano quindi i diversi affacci, scomponendo la casa in una serie di volumi incastrati uno nell'altro, godibili da ogni prospettiva, coperti dal tetto con falde indipendenti variamente orientate. Dall'interno, invece, è nettamente privilegiata la visione del lago, sia nel soggiorno sia nella mansarda, in posizione dominante l'insenatura del porticciolo.
La finitura delle pareti esterne è in parte a intonaco civile e in parte rivestita di pietra, senza intenti mimetici nei confronti del contesto del paese.

 Veduta d’epoca dal tornante della strada provinciale Planimetria e prospetto principale

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:

XXCO_256: La strada delle scuole