XXCO_219: Aule esagonali nel territorio

 http://www.jsc15.it/images/JSC_XXCO/XXCO-LR-219.jpg

La scuola di oggi si lega alla scuola di ieri per un motivo di carattere squisitamente formale: l'esagono che fa da matrice al disegno complessivo.
È estremamente interessante, mi pare, verificare come uno spunto di partenza simile possa esplicarsi, nello stesso arco di anni, in costruzioni così diverse.
L'altro aspetto degno di nota è la collocazione territoriale: anche in un'area che sembra marginale, non sono mancate, negli ultimi decenni, le sperimentazioni.

Fabio Cani

 

Scuola secondaria I grado "Giovanni Bosco"

Fiorino Berlusconi, ingegnere

1975-1978

Fenegrò, via dell'Arte 1

stato: visibile - ben conservata

La scuola media del consorzio dei Comuni di Fenegrò, Limido Comasco e Lurago Marinone è costituita da un aggregato di corpi esagonali, coperti da bassi tetti piramidali.
Nel nucleo centrale si trovano 18 aule normali, collegate da passaggi coperti e da spazi verdi intermedi, pure di pianta esagonale; in un'area concentricamente esterna sono disposti i servizi e ancora più esternamente gli spazi della biblioteca e del reparto direzionale. Ai margini del lotto di terreno sono collocati i due corpi autonomi dell'auditorium, sempre di forma esagonale, e della palestra.
La struttura portante dei locali è in cemento armato, mentre gli elementi metallici delle coperture sono stati montati a piè d'opera e poi innalzati con gru. La finitura esterna è a intonaco civile bianco e azzurro, colori ripresi anche nella lamiera ondulata dei tetti; le ampie vetrate sono protette da frangisole orientabili.

Una fase della realizzazione delle coperturePlanimetria generale del complesso

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:

XXCO_218: Aule esagonali nel panorama