XXCO_192: Un grado zero di architettura

Veduta recente dalla via Mirabello verso Capiago

Ancora una breve digressione, che sembra di poco conto, ed è invece di un certo impegno.
Mi sono a lungo interrogato in questi mesi di lavoro quotidiano sull'architettura del XX secolo su quale potesse essere il "grado zero" dell'architettura moderna: non propriamente l'origine (non ho ambizioni metafisiche) ma piuttosto gli elementi di base, i mattoni fondamentali. Nel mio andirivieni sulle strade del territorio ho cercato di tenere gli occhi aperti, ma senza che sia riuscito ad avere una vera illuminazione.
Quello che presento oggi – non solo per divertimento, ma anche per ribadire che la sostanza del territorio è fatta di molte materie diverse e non tutte necessariamente "alte" – non è ovviamente "il" grado zero, ma "un" possibile grado zero, qualcosa che si avvicina a un "minimo" costruttivo, ma ben articolato, progettato e funzionale.
Non è facilmente databile, poiché la ditta comasca che l'ha progettato ha una sua storia non brevissima, ma l'arco di anni proposto non dovrebbe essere lontano dal vero.
Devo la sua conoscenza a un amico, che ripetutamente mi ha suggerito alcuni edifici da studiare e inserire nel mio zibaldone. Questo piccolo casello è opera di suo nonno, e mi compiaccio del fatto che questo tipo di memorie familiari non siano ancora tutte disperse.

Fabio Cani

 

Casello daziario

Ditta Alessandro Mazzi

1925-1930 ca

Como, Trecallo, via Canturina, via Mirabello

stato: visibile - abbandonato

Il semplice manufatto realizzato in elementi prefabbricati di cemento armato, in modo da poter essere replicato in più esemplari nonché smontato e rimontato, è costituito da un unico locale, adibito a uso ufficio per il controllo e l'esazione del dazio di consumo, al limite del territorio comunale di Como.
Aperto da una porta, una finestra e uno sportello su tre lati, chiuso su quello posteriore, il casello presenta una minima ordinanza architettonica nelle lesene tuscane affiancate agli angoli smussati.
Il piccolo edificio è progettato ed eseguito dalla ditta Mazzi, specializzata in lavori in cemento, di carattere decorativo e utilitaristico.

Prospettiva dal progetto originale della ditta MazziFronte dal progetto originale della ditta Mazzi

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:

XXCO_191: Una strada sospesa alle arcate