XXCO_179: Un'esposizione introversa

 Veduta della corte interna con la tettoia metallica

Nell'ormai indistinto tessuto commerciale che circonda tutti i centri urbani del territorio, c'è qualche singolare emergenza di interesse. Questo edificio, collocato a margine dell'asse viario che collega Milano a Varese, si presentava all'origine abbastanza diverso rispetto agli onnipresenti, anonimi contenitori di merci; nel corso di pochi anni è stato in parte omologato, ma a ben guardare gli elementi di interesse si scorgono ancora.

Fabio Cani

 

Edificio per esposizione mobili ora centro commerciale

Giancarlo Marzorati, architetto, Roberto Barbieri, architetto

1985

Mozzate, via Varese 124 - strada provinciale 233

stato: visibile - parz. visitabile - parz. modificato

L'edificio commerciale, originariamente destinato a un'unica grande esposizione di mobili, è pensato come organismo introverso, aperto verso la corte interna e protetto all'esterno da una parete continua (le due grandi aperture che attualmente danno accesso ai reparti di vendita non sono infatti previste nel progetto).
Nella cortina muraria, rivestita con paramento di mattoni faccia a vista, l'ingresso alla corte è evidenziato dal taglio obliquo delle due rampe di scale, che salgono al primo piano e che inquadrano la grande tettoia metallica che protegge in parte il vuoto centrale. Tutto il complesso è basato su una griglia modulare quadrata.
L'immagine piuttosto austera dell'edificio è oggi assai modificata dalla preminenza delle insegne pubblicitarie.

Planimetria schematica e frontiVeduta recente del complesso dal parcheggio antistante

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:


XXCO_178: Un grande magazzino in centro