XXCO_178: Un grande magazzino in centro

  Veduta recente della facciata su largo Boldoni

Se il rinnovamento della città non dipende solo dall'apparenza degli edifici, ma anche – e sopratutto, com'è ovvio – dall'emergere di nuovi modelli funzionali, l'edificio di oggi segna un punto nodale della trasformazione urbana. Non è nemmeno privo di interesse dal punto di vista architettonico, anche se credo che quasi nessuna delle tantissime persone che l'hanno frequentato in oltre cinquant'anni di esistenza gli abbia dedicato un briciolo di attenzione da questo punto di vista.
Può dunque servire come buon punto di partenza per una breve escursione tra gli esercizi commerciali del territorio.

Fabio Cani

 

Grande magazzino Standa ora Coin

Eugenio Rezia, ingegnere

1961-1962

Como, largo Boldoni 3

stato: visibile - visitabile - ben conservato

Il primo grande magazzino moderno si insedia nel centro storico all'inizio degli anni Sessanta (nonostante che la licenza fosse stata ottenuta già nel 1945), sostituendo una porzione consistente di un isolato storico. Il grande edificio ha una struttura portante in metallo (con campate di 12 metri), un piano interrato (per il supermercato alimentare), tre piani per i reparti commerciali e un quarto per gli uffici, due ingressi (uno sotto i portici di largo Boldoni, in continuità con quelli di piazza Perretta, e un altro da piazza Duomo). All'interno i grandi spazi unici dei piani sono serviti da scale mobili (tre le prime collocate in città).
La facciata su largo Boldoni tra i sottili montanti metallici verticali alterna porzioni di parete rivestite di alluminio, finestre quadrate e tamponamenti in muratura.
Realizzato nel 1961-1962, il grande magazzino Standa viene aperto il 14 novembre 1962.

Un interno del grande magazzino; in evidenza le scale mobiliLe vetrine e i portici verso largo Boldoni in una fotografia di Francesco Fietta, 1973 ca

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:


XXCO_177: Una Chiesa Ritrovata