XXCO_163: Due cupole industriali

 Veduta recente dell’esterno, con la nuova finitura a colori sgargianti

La scheda di oggi si lega alla sequenza, un po' frammentaria ma continua, dedicata alle architetture industriali, ma anche a quella che prova a evidenziare la dialettica tra progetto e tecnologia. Devo infatti la sua conoscenza al lavoro di ricerca, svolto ormai più di vent'anni fa, per la mostra Vita e arte di cantiere, centrata sulla storia dell'edilizia nel Comasco e nel Lecchese. In quella ricerca una sezione era dedicata al cemento armato (e ne fu curatore Stefano Della Torre), così come altre erano rivolte all'approfondimento di altri materiali e tecniche; nonostante che il termine cronologico fosse stato fissato al 1950, in più di un caso sforammo, proprio perché ci rendemmo conto che gli esempi individuati avevano un interesse intrinseco, e – soprattutto – che erano quasi completamente sconosciuti. Per le stesse ragioni ripropongo oggi uno di quegli edifici.

Fabio Cani

 

Stabilimento OM ora Toys Center

Antonio De Santis, ingegnere

1960-1962

Como, via Cecilio 3

stato: visibile - parz. visitabile - ben conservato

Lo stabilimento OM di via Cecilio a Como costituisce un interessante esempio di uso espressivo del cemento armato: si compone infatti di un ampio basamento parallelepipedo su cui si elevano due basse cupole con nervature in cemento armato e vele di riempimento in elementi laterizi; gli spazi liberi alla base delle vele, di forma lunata, sono chiusi da ampie vetrate, che danno illuminazione diffusa dall'alto, in aggiunta a quella derivante dalle aperture in vetrocemento.
Originata da esigenze funzionali, la costruzione risulta anche di forte valenza visiva, nonostante le scelte rispetto alle finiture siano di chiara impronta industriale (il tetto è semplicemente ricoperto da un manto bituminoso).
In anni recenti l'edificio, riutilizzato come centro commerciale, è stato dipinto in colori sgargianti che ne enfatizzano la composizione.

La cupola in  costruzioneLa cupola in  costruzione; in evidenza l’armatura delle nervature

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:

 XXCO_162: Una villa di città