XXCO_155: Una baita cosmopolita

 Veduta recente dal piazzale di San Maurizio.

Se l'edificio di ieri non aveva autori noti, quello di oggi ne ha persino troppi, e il problema è quello di non essere in grado di individuare la precisa distinzione dei ruoli.
La villa di oggi, non troppo distante da quella di ieri, evidenzia anche un problema comune a molti edifici residenziali "di lusso": quello di essere sottratti alla pubblica visuale al centro di vasti parchi. Tale situazione dovrebbe impedirmi di parlarne, poiché una delle regole che mi sono dato è quello che le mie indicazioni possano essere, in un modo o nell'altro, verificate con una personale presa di visione. L'applicazione troppo rigida di questa regola eliminerebbe però troppi edifici degni di nota, e quindi l'indicazione è quella di industriarsi, come nel caso di oggi, per trovare una prospettiva, uno "spiraglio", un dettaglio, capaci di restituire almeno l'idea dell'architettura. Anche questo è un modo, per quanto tortuoso, per capire come funzionano queste ville.

Fabio Cani

 

Baita Serenitas

Enrico Bottinelli, perito edile, Bigi, architetto, Colombo, ingegnere

1919-1923

Brunate, via alle Colme 9

stato: parz. visibile - parz. trasformata

La villa, edificata per l'industriale serico Basilio Casnati, sorge sul poggio che sovrasta San Maurizio, in posizione dominante, oggi in gran parte mascherata dalla crescita della vegetazione che rende quasi irriconoscibile la posizione dell'edificio.
La costruzione è caratterizzata dalla scomposizione dei volumi e dall'utilizzo di citazioni dell'edilizia vernacolare montana (da cui probabilmente deriva la denominazione di "baita"). Particolarmente insistiti sono gli aggetti delle falde del tetto e dei portici, con mensole lignee, così come le incorniciature delle finestre, all'origine sottolineate da campiture colorate.
Pur con tali numerose allusioni alla tradizione, la villa appare ispirata anche da certi modelli modernisti dell'Europa settentrionale, così da partecipare di quel clima cosmopolita dell'architettura di inizio Novecento.

Veduta all’epoca della realizzazione.Schizzo di progetto, 1922-1924.

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli correlati:

XXCO_154: Una villa nel panorama