XXCO_067: un laboratorio in esposizione

 

XXCO: l'architettura nel territorio comasco durante il XX secolo

Come quello di ieri, anche l'edificio di oggi è un piccolo capolavoro misconosciuto: uno dei punti più alti, sotto il profilo dell'immagine, della Brianza "che produce". Un'architettura dinamica, asimmetrica, aperta, a lato di una delle arterie fondamentali della provincia comasca, quella "Valassina" che fu a lungo essa stessa uno dei simboli del boom economico.

 

Fabbrica ed esposizione Vittorio Bonacina

Lorenzo Forges Davanzati, architetto, Piero Ranzani, architetto

1961-1963

Lurago d'Erba, via Galilei, via Alighieri (strada Vallassina)

Stato: visibile - parzialmente visitabile - ben conservata


La complessa articolazione planivolumetrica della sede della ditta Vittorio Bonacina, specializzata nella produzione di mobili in vimini, è in parte determinata dalla diversa altimetria del terreno. Il locale di esposizione, aperto verso la strada da una serie di vetrine, è infatti disposto a gradoni, fino a raggiungere la quota del cortile e del piano principale di lavorazione. Al di sotto sono collocati l'ingresso carraio, il reparto di spedizione e altri locali tecnici. Il nucleo dell'edificio dal punto di vista funzionale è costituito dalla direzione, con la visuale aperta su tutti i reparti, mentre dal punto di vista strutturale le travi radiali che sostengono il tetto convergono al centro del cortile.

L'esigenza di dialogo con il contesto è quindi sviluppata in forme fortemente espressive: le inclinazioni e gli aggetti delle coperture, la scomposizione delle facciate, l'utilizzo di diversi materiali di finitura, le variazioni cromatiche (il rosso dei mattoni, il verde scuro delle parti in metallo, il bianco di molte superfici), la dialettica tra linee orizzontali, verticali e oblique distinguono questa architettura "industriale" dalle molte altre anonime.

Veduta recente dell’edificio dalla strada Vallassina Veduta recente della fronte dell’edificio verso Lurago d’Erba Interno del salone espositivo poco dopo l’ultimazione del complesso

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli collegati:

XXCO_066: una tintoria razionale

XXCO_068: un piccolo stabilimento in cemento e metallo