XXCO_063: una scuola in tondo

 

XXCO: l'architettura nel territorio comasco durante il XX secolo

Si potrebbe intitolare la scheda di oggi "L'inesauribile ricchezza della tipologia" o anche "L'insostenibile leggerezza della didattica". Scherzi a parte, basta svoltare l'angolo, abbandonare le strade già troppe volte percorse, per trovare qualche opera degna di essere meditata. La scuola di oggi, in un angolo della Bassa comasca dove non è facile condurre il pubblico dell'architettura, vale, per conto mio, come invito a tenere gli occhi aperti.

Fabio Cani

 

Scuola primaria "A. Volonté"

Fiorino Berlusconi, ingegnere

1979

Cirimido, via Roma 14

Stato: visibile - parzialmente visitabile - ben conservata


La scuola di Cirimido è basata su un modello assai articolato, evidentemente ispirato da ipotesi didattiche: a un corpo di pianta circolare con aule costituite da settori di cerchio e spazi di uso collettivo al centro, fa seguito un corpo parallelepipedo (con gli spigoli smussati e sollevato dal suolo su pilastri accoppiati) destinato alla palestra. Il nucleo interno del corpo circolare è a doppia altezza e ospita anche al piano superiore spazi collettivi.

All'esterno l'edificio è fortemente caratterizzato dalla copertura metallica dipinta in grigio azzurro, con nervature radiali e
cupoletta centrale, e dalle pareti circolari, ritmate dai sostegni e dalla successione delle finestrature con infissi blu. Gli accessi sono ricavati in spicchi della corona più esterna.
Nelle pareti della palestra si alternano settori in cemento e pannellature metalliche con finestre a nastro.

Veduta del corpo delle aule in corrispondenza dell’ingresso Planimetria delle coperture

Sezione longitudinale

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli collegati: 

XXCO_062: una scuola in corpi allungati

XXCO_064: una scuola sulla piazza