XXCO_047: una villa affacciata dall'alto sul lago

 

XXCO: l'architettura del territorio comasco durante il XX secolo

L'edificazione delle sponde del lago procedette nei primi anni del Novecento dalle rive alle pendici delle alture incombenti, spesso guadagnando invidiabili posizioni dominanti pur restando indietro rispetto ai principali approdi. Qui, il gusto di "farsi vedere" produsse spesso fantasiose variazioni sul tema delle tradizionali residenze di vacanza.

Fabio Cani

 

Villa inglese

Michele Gagliardi, architetto

1904-1908 ca

Menaggio, via Cadorna 19-21

Stato: visibile - ben conservata


L'edificio ripete il diffuso tipo della villa con torretta, caratterizzato da una planimetria e una distribuzione degli ambienti piuttosto tradizionali (divisione in fasce simmetriche, con stanze per il giorno a piano terra e stanze per la notte al primo piano). È però vivacizzato da una complessa articolazione dei volumi e da un uso particolarmente insistito di elementi decorativi eclettici, in parte ispirati anche dal modernismo europeo, con mensole, colonne anellate, vasi, pilastrini sagomati; di notevole effetto visivo sono i quattro fantasiosi pinnacoli in cima alla torretta, che ne accentuano lo slancio verticale. Un edificio più austero fa da portineria.

La villa, in posizione elevata, al centro di un ampio giardino sopra la strada che sale a Croce e poi alla Val Menaggio, gode di una straordinaria apertura paesaggistica ed è quindi visibile anche da lontano.

 

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli collegati:

XXCO_046: una sede per lo sport del lago

XXCO_047: una casa liberty nel centro storico