XXCO_010: il complesso parrocchiale di Prestino

 

XXCO: l'architettura a Como nel XX secolo. Il complesso parrocchiale di Prestino


Complesso parrocchiale Santi Felice e Francesco

Elia Acerbis, architetto, Armen Manoukian, ingegnere, Luigi Prina, architetto

1970-1972

Como, Prestino, via D'Annunzio.

Stato: visibile - visitabile - ben conservata

La cuspide triangolare in un’immagine degli anni Novanta, ancora con il cemento armato a vista L’esterno della chiesa, con l’ingresso e gli spazi antistanti, in una fotografia recente

Inserito in un quartiere in forte espansione demografica (all'epoca della realizzazione e anche oggi), il complesso comprende la chiesa, la sala per le riunioni parrocchiali, la canonica e una serie di spazi di uso collettivo.

La planimetria e l'alzato sono rigorosamente basati su un impianto ortogonale, da cui si stacca solo il forte segnale della cuspide triangolare, al tempo stesso campanile e canale di luce. Il gioco delle proporzioni e l'uso degli elementi "naturali" di arredo (ciottoli e piante) conferiscono una carattere quasi orientaleggiante e giapponese all'insieme, che però dichiara apertamente la sua appartenenza stilistica al Movimento Moderno, all'origine ancora più evidente per
l'ostentazione del cemento a vista, in seguito ridotta per la sua leggera intonacatura.

L'edificio è sostanzialmente ben conservato, pur avendo subìto alcuni interventi di modifica nei dettagli e avendo dovuto contemperare l'essenzialità originaria con le esigenze liturgiche e comunicative. Venne consacrata l'8 ottobre 1972 dal vescovo di Como Felice Bonomini.

Interno della chiesa Interno della chiesa

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

Clicca qui per scaricare le prime 10 schede (formato PDF)

 

Articoli collegati:

XXCO_09: la scuola media di Lipomo

XXCO_11: le scuole di Antonio Sant'Elia