XXCO_007: Villa Walter di Federico Frigerio

 

XXCO: l'architettura a Como nel XX secolo. La Villa Walter


Villa Walter

Federico Frigerio, architetto

1930

Como, viale Geno

Stato: visibile - parzialmente trasformata


Tra le opere estreme del percorso professionale di Federico Frigerio, prima di ritirarsi e di concedersi solo a impegni "gratuiti" per la diocesi e, poi, per l'amministrazione pubblica, la villa Walter rappresenta la più esplicita puntata in direzione "modernista" dell'architetto, solitamente identificato con l'adesione a modelli tradizionalisti e revivalistici.

Chiaramente ispirata da modelli nordici (le country-houses inglesi, gli edifici di Joseph Maria Olbrich, Hermann Muthesius ecc.), la villa è un edificio sobrio, articolato in pianta da alcuni aggetti e rientranze, vivacizzato dalla dialettica tra simmetria (le sporgenze a bow window e l'elegante abbaino curvilineo della mansarda) e asimmetria (il corpo arretrato a sinistra), con un paramento murario di mattoni, in cui i pochi elementi decorativi sono disegnati dalla disposizione dei conci sagomati, senza sporgenze.

Inserito tra gli ultimi nella serie di edifici borghesi del viale Geno, la villa fu progettata per la famiglia di un imprenditore tessile, per cui lo stesso Frigerio disegnò anche la cappella funeraria.

Scarica la scheda in formato PDF, clicca qui

 

Articoli collegati:

XXCO_006: Chiesa dell'Istituto Somaini

XXCO_008: l'Edificio di Carlo Ponci