Itinerari. Ville & Glamour: Villa Grumello Celesia

 
Ville & Glamour

Villa Grumello Celesia

Via per Cernobbio 11

Attualmente di proprietà dell'Ospedale S.Anna di Como – In uso alla Camera di Commercio di Como

 

Storia della Villa

 

Le prime fonti storiche riguardanti la villa risalgono al XV sec. ma nel XVI secolo venne ricostruita come residenza nobiliare suburbana. Passò attraverso diversi proprietari, tra cui verso il 1630, il futuro Papa Benedetto XI. Nel 1775 il conte Giambattista Giovio acquistò la villa e la trasformò in dimora estiva. Nel 1846 l'edificio passò ai Celesia, genovesi, i quali rimaneggiarono la struttura. Nel 1954, la sig.ra Giulia Celesia, ultima della dinastia, lasciò la villa all'Ospedale Sant'Anna di Como, che successivamente la ristrutturò con l'aiuto della Camera di
Commercio di Como.

 

VICENDA AMOROSA

 

Il conte Giambattista Giovio nel 1809, ospitò presso la villa Ugo Foscolo.
In occasione del soggiorno, il poeta ebbe occasione di conoscere la bella Francesca (Cecchina) Giovio, figlia del conte. Si narra che i due si innamorarono sulla terrazza della villa, mentre amabilmente la famiglia Giovio conversava. Fu un amore impossibile sin dalla partenza, perché la differente estrazione sociale degli amanti preoccupò la famiglia, ma soprattutto intimorì Ugo Foscolo, il quale si dimostrò spaventato e scarsamente risoluto; egli lasciò che la sua amata Cecchina si allontanasse e sposasse un ufficiale di cavalleria francese. Cercò successivamente di riconquistarla ma non ci riuscì più

 

 

 

Versi tratti dalle Grazie ispirati dalla vicenda amorosa:

 

Ma se improvvise rimembranze amore
Come nel chiostro vergine romita
Se gli azzurri del cielo, e la splendente
Luna e il silenzio delle stelle
adora scorrendo più lente
Sovra i tasti e le dita, e d'improvviso
Quella soave melodia che posa
Secreta ne' vocali alvei del legno
Sente il Nume, ed al cembalo s'asside
Flebile e lenta all'aure s'aggira.
E del piè e delle dita, e dell'errante
Estro e degli occhi vigili alle note
Sollecita il suo cembalo ispirata

 

ATTRAZIONI ROMANTICHE DELLA VILLA

 

Terrazza incantevole,ove presumibilmente la famiglia Giovio e Foscolo si intrattenevano in piacevoli conversazioni.

 

Al termine del viale d'accesso di fianco alla Villa si trova ancora oggi un olea fragrans che il Foscolo cita in una sua lettera per l'inebriante profumo.