Itinerari. Ville & Glamour: Villa Melzi

 

Una villa sul lago che ha ospitato artisti e personaggi famosi


Ogni anno migliaia di persone giungono da ogni parte del mondo per visitare le superbe ville storiche del Lago di Como.
Alcune sono situate nel capoluogo, altre dislocate su entrambe le sponde del lago. Da non dimenticare anche le ville che arricchiscono la Brianza o che, da Brunate, si affacciano sulla città e sul lago. Alcune di queste dimore sono tuttora abitate dai proprietari attuali, mentre altre sono state riqualificate a nuovo uso.
Iniziamo il nostro tour del lago, partendo da Bellagio, arriveremo a Como, e da Como partiremo verso la riva ovest del lago. Infine uno sguardo alle ville di Brunate, alla scoperta della bella epoca che fu...
Come promesso inizieremo, con un appuntamento settimanale, a scoprirle una ad una. Ognuno potrà così trovare l'itinerario più adatto, su uno dei più romantici Lago al mondo, perché il Lago di Como è davvero "Un mondo unico al mondo".
I testi delle singole schede che andremo a pubblicare sono stati realizzati da VILLAGO srl.

Introduzione al percorso romantico

Si sommino tra loro un lago romantico, un paesaggio da favola e delle splendide ville da sogno, ed ecco un risultato spettacolare: il lago di Como in tutto il suo fascino!
Il lago sembra un piccolo regno incantato e da un momento all'altro, anche nell'anfratto più recondito, ci si aspetta sempre di incontrare la Regina "Bellezza" o il re "Amore". Le fonti interpellate, ci raccontano che a volte capita che i due regnanti si divertano a rapire i visitatori più sensibili, a condurli nelle sontuose ville sulla costa e a solleticare le loro corde più intime.
E' così che sul lago sono nate e sicuramente continueranno a nascere bellissime storie d'amore e di passioni.
Sulle sue sponde spesso ci siamo imbattuti in letterati, poeti, musicisti e nobili d'altri tempi alla ricerca di un'esistenza felice tra le braccia del proprio amato; ma ancor oggi troviamo studenti al primo appuntamento, novelli sposi che vogliono immortalare il loro amore sul lago o semplicemente innamorati alla ricerca del loro regno, desiderosi di divenire anch'essi sudditi di "Bellezza" e di "Amore" ...
Attraverso il percorso romantico si ripercorreranno quelle ville dove si svolsero le vicende amorose dei grandi personaggi del passato e si offriranno i punti, gli scorci e le suggestioni più romantiche che oggi, come allora, riempiono il cuore del viaggiatore sensibile, concedendogli un'occasione unica di romanticismo.

Ecco le ville che insieme andremo a scoprire ogni settimana:

Lungo il Lago verso Como

Villa Melzi D'Eril Bellagio
Villa Pliniana Torno
Villa Roccabruna Blevio

All'estremità della baia di Como

Villa Geno Como
Villa Cornaggia

Lungo il lago verso Tremezzo

Villa Saporiti "La Rotonda" Como
Villa Gallia Como
Villa Olmo Como
Villa Grumello Celesta Como
Villa Erba Cernobbio
Villa D'Este Cernobbio
Villa Passalacqua Moltrasio
Villa del Balbianello Lenno
Villa Carlotta Tramezzo

Un panoramico balcone sulla città: Brunate

Villa Pirrotta Chalet Sonzogno
Villa Cantaluppi Giuliani

Iniziamo adesso il nostro tour, partendo da Bellagio, la Perla del Lago di Como.

 


 

Villa Melzi d'Eril

Bellagio Lungolario Manzoni

Proprietà privata

Giardini aperti al pubblico

Meta del maestro Liszt era spesso Villa Melzi con il suo scenografico viale di platani dove amava passeggiare, sostare e farsi leggere dall'amata la Divina Commedia nei pressi della grande scultura di Dante e Beatrice.

Storia
Venne realizzata tra il 1808 e il 1810, per volere di Francesco Melzi d'Eril. Egli era l'uomo più influente della repubblica Cisalpina e vicepresidente della breve Repubblica Italiana voluta da Napoleone: tanto amico e stretto collaboratore che il Bonaparte gli conferì il titolo di Duca di Lodi. Il progetto venne effettuato da Giocondo Albertolli. Melzi desiderava una villa degna del suo prestigio e degli uomini illustri che doveva ricevervi: la villa venne impostata con semplici linee neoclassiche, con ritmi regolari e senza decorazioni.

UN PARCO DUE AMORI: Franz Liszt e Madama D'Agoult

Franz Liszt e Madame D'Agoult

Agli inizi degli anni '30 del XIX sec. Liszt era ormai un apprezzato musicista che frequentava i salotti importanti della Parigi bene, quando una sera del 1833 incontra madama d'Agoult, rispettabile dama già sposata. Subito tra i due scoccò la scintilla della passione, a tal punto che nel 1835 la nobildonna decise di abbandonare il marito per seguire il suo grande amore; gli amanti in fuga si incontrarono a Basilea e da lì iniziarono un peregrinare assorto. Nel novembre del 1837 giunsero sul lago, nell'Albergo Genazzini di Bellagio (oggi ricorda gli ospiti illustri con una targa). Ed è qui che la coppia romantica ebbe modo di scoprire il fascino e la suggestione di villa Melzi d'Eril.
A Como all'Albergo dell'Angelo, nacque la loro figlia Cosima.
Franz Liszt (1811-1866).

Villa Melzi è stata prediletta anche da Ippolito Nievo e Bice Melzi d'Eril

Ippolito NievoBeatrice Melzi D’Eril

Bice era la figlia del conte di Magenta Carlo Melzi d'Eril, la famiglia, contro la sua volontà, la diede in sposa a Carlo Gobio di Mantova. Questi era un ricco possidente terriero e tra le molte dimore, possedeva una villa a Bellagio. Il cugino di Gobio, Ippolito Nievo, costretto a lasciare il Friuli nel 1857 a causa di un mandato di cattura delle autorità austriache a suo carico, viene invitato a rifugiarsi sul lago di Como. Qui si innamora di Bice (sua cugina acquisita): Villa Melzi d'Eril farà da cornice al loro segreto idillio.

Le fonti narrano che Nievo guardando la statua di cupido posta sopra il laghetto esclamò: "E' questo veramente il suo regno....l'Amore".

Scultura di Dante e Beatrice