Progresso green. L'ecofrazione di Baggero

L'ecofrazione di baggero: un esempio di natura e progresso

Tra Gennaio e Marzo del 2014 si è tenuto presso L'Ecofrazione di Baggero il percorso di Workshop Alimentazione Radici e Progresso.

Una valutazione dietologica e nutrizionale degli alimenti attraverso i tempi fino ad oggi; si è sviluppao grazie a Biologi nutrizionisti il legame con le intolleranze oltra al rapport tra cibi raffinati e alimentazione integrale.

Vi è stato un focus attento sulle attività sportive oltre all'alimentazione nello sport dagli anni 60 ad oggi con i cambiamenti ed effetti sull'atleta".

Il Luogo in cui si è tenuto il percorso era evocativo, difatti I Mulini di Baggero sono un recupero puntuale di un antico Mulino del 1722.

I patrocini gratuiti sono stati dei seguenti soggetti istituzionali ed associazioni:

‐Expo
‐Regione Lombardia
‐Scuola dello Sport Coni
‐Parco Valle del Lambro
‐Confcommercio Como
‐Comitato imprenditoria Femminile CCIAA Como
‐Agrinatura
‐ Lariofiere Erba

 

In aderenza agli obbiettivi raggiunti durante il percorso sopracitato si è ritenuto dar seguito sviluppando la FASE 2:

"Mon Appetit 2015"

Il progetto prevede una Mostra itinerante, nata grazie ad un bando di concorso indetto da Adam Accademia (Associazione culturale non a scopo di lucro) che ha invitato gli artisti a misurarsi con il tema scelto dalla commissione italiana per l'Esposizione Universale EXPO 2015. Nutrire il pianeta. Energia per la vita.

 

Per tutte le informazioni riguardanti questa attività:

Scaricate il file del progetto

 

In un paese di poco più di un migliaio di persone il campo sportivo parrocchiale è il vero centro delle attività ricreative: attorno a questo rettangolo diverse generazioni hanno vissuto la propria infanzia e la loro adolescenza. Il Palio delle Frazioni racchiude in sé un pezzo della storia di Nesso e di ogni nessese.

 

 

La passione civile ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale. Como: città sempre amata anche nei momenti di crisi.

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.