InfoPoint: Catturare i turisti

Como. Stazione san Giovanni. il nuovo infopoint per como e per expo

Finalmente. Ci son volute strategia, soldi e pazienza ma alla fine la "scatola" è diventata un punto informativo: InfoPoint appunto.

Dalla donazione del Box al Comune di Como son passati una manciata di mesi e parecchie tappe burocratiche, ma si sa che l'Italia non è il paese della semplificazione.

Ciò nonostante gli uffici comunali hanno alacremente lavorato per superare il superabile, com'è giusto che sia.

Il Box donato dalla Camera di Commercio e realizzato da SistemaComo (progetto architetti Corrado Tagliabue e Paolo Brambilla) era presente a Villa Erba nel 2011 (primo IPM a ottobre con accoglienza delegazioni Expo) e nel 2012 a Villa Olmo durante la mostra estiva, ora è alla Stazione San Giovanni di Como adeguato ad ufficio accoglienza e reso trasparente per migliorare la visibilità delle informazioni.

Tale percorso è stato sottolineato all'inaugurazione (giovedì 31 luglio 2014) dagli Assessori Luigi Cavadini (Turismo) e Daniela Gerosa (ai LL PP) che insieme hanno trasformato la "scatola" nell'InfoPoint (spesa d'adeguamento 35mila euro) allo scopo di ridare al capoluogo e al territorio comense una vetrina e un punto d’informazione attivo per gran parte della giornata (ora dalle 10 alle 17, ma poi si vedrà).

La collaborazione tra Camera di Commercio di Como, SistemaComo2015 e Comune di Como è stata dunque fruttuosa ed ha permesso di risolvere il problema dell’informazione turistica e della comunicazione, in generale, con un “punto” visibile, moderno, attrezzato, accogliente.

Inoltre, ed è la qualificazione del progetto, l’assistenza ai turisti è garantita dall’Associazione “C LakeToday” presieduta da Giusi Lucini. Si tratta di un gruppo di guide esperte che ha accettato la sfida di tenere contatti diretti con i turisti e di utilizzare le proprie competenze per comunicare al meglio i servizi disponibili, i luoghi da visitare e gli eventi in cartellone a Como e provincia. Con la massima professionalità. Tutto – ovviamente – anche in vista di Expo2015.

 

In un paese di poco più di un migliaio di persone il campo sportivo parrocchiale è il vero centro delle attività ricreative: attorno a questo rettangolo diverse generazioni hanno vissuto la propria infanzia e la loro adolescenza. Il Palio delle Frazioni racchiude in sé un pezzo della storia di Nesso e di ogni nessese.

 

 

La passione civile ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale. Como: città sempre amata anche nei momenti di crisi.

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.