Teatro Lucernetta. "Peter Pan" in scena

 

peter pan. una storia per bambini e adulti

Domenica 15 gennaio - ore 15.30 e 17.30
Teatro Lucernetta - Piazza Medaglie d'Oro, Como

PETER PAN
di J.Barrie
adattamento di E.Montalto

Con Ester Montalto,Massimiliano Angioni ,Laura Cairoli,Francesco Saitta,Simone Paci,Jasmine Monti,Marta Caronti,Davide Basoli,Samuele Bompani,Marta Ceruti
Scene Juan Amago Mampaso
Costumi Laura Cairoli
Produzione Teatro in Centro
Regia Ester Montalto

C’è una stanza: quella di Wendy e degli altri bambini dove a volte c'è anche una mamma che racconta storie. Lì tutto è caldo, protetto, rassicurante...forse un po' monotono. Di fuori al contrario c'è il mondo di Peter, l’eterno bambino fuggito a soli sette giorni di vita: senza obblighi, senza regole  pesanti, pieno di cose e di esseri strani e suggestivi, tutti inafferrabili ed inconsistenti, perché forse la fantasia e l'infanzia sono proprio così.

C'è il paese di Peter e degli altri "bimbi sperduti": un’isola di piume leggere, bolle di sapone e navi invisibili; un paese che esiste solo perché lo si vuole raccontare e perché si ha voglia di vederlo. C'è infine una finestra dove Peter vola per "predare" storie. Una finestra attraverso la quale entrano ed escono: fate, bambini, sorrisi strappati, baci non dati, occhi sgranati, voglie, paure, sogni, speranze, e tutti quei pensieri, così leggeri, che ti sollevano dolcemente nell'aria e ti fanno volare. Peter Pan incarna il nostalgico rimpianto della dolce illogicità dell'infanzia: l'età gaia, innocente e senza cuore.

E il simbolo dell'ostinata volontà di rimanere bambini. Ed è proprio lui che riuscirà a condurre i suoi piccoli amici nell'Isola che non c'e', lontana dagli orrori del mondo.  Un sogno o una storia vera, un viaggio oppure no, una storia che racconta dei grandi e dei piccoli; dei grandi che dimenticano e di quelli che cercano di ricordare, di chi ha smesso e di chi continua a guardare le stelle, dei genitori e dei figli: un invito a darsi la mano per non aver paura di cercare orizzonti lontani. Uno spettacolo nato per i bambini e consigliato agli adulti, per riaprire una finestra sbarrata da troppo tempo e forse per scoprire che diventare grandi non significa dimenticare di aver avuto un giorno le ali.

 

Informazioni:

I biglietti possono essere acquistati sul sito della compagnia www.teatroincentro.com alla sezione biglietti o direttamente presso la biglietteria del teatro che sarà aperta sabato 14 gennaio dalle 15.00 alle 18.00 e domenica 15 gennaio dalle ore 14.00.

Costo: 3 € e 4 € per i bambini (balconata,platea) / 7 € e 8 € per gli adulti (balconata ,platea)
Sono disponibili gli abbonamenti  per la seconda parte della stagione (dal 15 gennaio al 26 marzo) contattando la biglietteria.

Biglietteria:
tel 345.67.15.852 (dal mercoledì e venerdì dalle 17.00 alle 20.00 / lunedì, martedì e giovedì dalle 12.00 alle 15.00 / sabato dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 20.00 / domenica dalle 10.00 alle 12.00).
mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

In un paese di poco più di un migliaio di persone il campo sportivo parrocchiale è il vero centro delle attività ricreative: attorno a questo rettangolo diverse generazioni hanno vissuto la propria infanzia e la loro adolescenza. Il Palio delle Frazioni racchiude in sé un pezzo della storia di Nesso e di ogni nessese.