Amici dei Musei. Nuovi progetti e attività

 

le iniziative dell'associazione amici dei musei como

In questi ultimi mesi l’Associazione si è dedicata all’iniziativa tesa ad offrire il restauro del Monumento a Volta - nella omonima piazza - che appare visibilmente in cattive condizioni di manutenzione, pur essendo il luogo di grande visibilità e illustre il personaggio. A tal fine sono state inoltrate alle Amministrazioni competenti le domande per le necessarie autorizzazioni. Dopo una formale delibera approvata dalla scorsa Amministrazione comunale, dalle entrante si aspettano ulteriori disposizioni, sperando che il progetto possa andare in porto. 

Inoltre, come da contatti con la Direttrice dell’ente morale Villa Carlotta di Tremezzina, la dott.ssa Mariangela Previtera, l'Associazione Amici dei Musei Como procederà all’acquisto di sette pregiati fogli del 1700 che comprendono stampe e tavole descrittive su Villa Carlotta. Arricchiranno ulteriormente il patrimonio della Villa che, anche grazie all'intervento dell'Associazione, ha potuto inoltre presentare pochi giorni fa il completato riordino del prestigioso Archivio Belloni Zecchinelli. I loro apprezzati studi ed approfondimenti sul territorio comasco sono dunque a disposizione degli studiosi e del pubblico.

Questa estate un altro progetto sottoposto all'Associazione ha destato molto entusiasmo: da parte della Diocesi di Como, e con l’interessamento del Prof. Alberto Rovi, essa ha deciso di sostenere le spese di intervento conservativo e di indagine diagnostica della pregevole scarsella tessile, o aumonière, rinvenuta nell’urna Volpi della Cattedrale Santa Maria Assunta di Como. Una piccola borsetta medievale che costituisce un tassello di grande importanza nella storia del tessuto e di questi accessori.

È stata inaspettatamente ritrovata tra le reliquie e costituisce un esemplare raro nel panorama di manufatti analoghi custoditi nei più prestigiosi musei del mondo. È realizzata con un fine tessuto ad arazzo i cui fili di seta, oro e argento illustrano scene profane cavalleresche. Si attendono maggiori delucidazioni sull’entità degli interventi e dei costi relativi da sostenere, previo accordo con la Soprintendenza e la Curia.
Una volta restaurato, il manufatto potrà essere visibile a tutti nell’erigendo Museo Diocesano del “Tesoro del Duomo”, nei locali della Curia di via Maestri Cumacini sotto i portici a Como.

Per quanto riguarda le attività dedicate ai Soci, tese ad illustrare la storia, i luoghi ed i beni culturali
di particolare rilievo del nostro territorio, vengono proposti due appuntamenti:

> Sabato 14 ottobre - ore 11.00
Sede di Via Rovelli, 8 Como

"Gli antichi mercati di Como"
Conferenza dello studiosoFabio Cani 

 > Venerdì 10-17-24 novembre - ore 18.00
Sede di Via Rovelli, 8 Como

"Origine e tradizione dell'Astrattismo"
Tre lezioni con cadenza settimanale da parte del critico d’arte Roberto Borghi

Informazioni: richiesta email di conferma per organizzare in modo ottimale tutti gli incontri all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.