Libri. Santuario della Madonna del Soccorso

 

 una sintesi tra fede e devozione, arte e territorio

Lunedì 19 marzo - ore 18.00
Biblioteca comunale "Antonini" - Via Soccorso, 47 Lenno (Tremezzina)
[Parcheggi in via A. Diaz, a meno di 200 metri, presso il cimitero]

Presentazione del volume
Il Santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio

Al termine della salita del Sacro Monte di Ossuccio, il Santuario della Madonna del Soccorso è percepito dalla maggior parte delle persone che vi si recano come un semplice punto d’arrivo.

A coronamento di un percorso che mostra con evidenza quasi naturale una straordinaria sintesi tra fede, devozione, ambiente e arte, il Santuario necessita invece di un’attenzione più raccolta e, forse, più approfondita. Di quel percorso costituisce non solo un luogo per riposarsi, per rilassarsi, per godersi un po’ dello splendido panorama a disposizione, ma una parte integrante, addirittura l’elemento fondativo, il punto d’origine, e non solo per la devozione secolare all’immagine della Vergine che vi si conserva.

Il volume che gli è stato recentemente dedicato, e che viene presentato lunedì 19 marzo alle ore 18 presso la Biblioteca comunale “Antonini” di Lenno, serve esattamente a questo: a cogliere molte delle sfaccettature di un monumento di grande complessità e di grande ricchezza, che il recente restauro ha riproposto in tutta la sua bellezza.

I diversi contributi ripercorrono, anche mediante un cospicuo corredo iconografico, i caposaldi della sua storia, della decorazione, dell’iconografia, fino ad arrivare all’illustrazione delle diverse fasi dei lavori di restauro.

Grazie alle indagini sul campo e negli archivi svolte da un gruppo formato da Marco Leoni, Laura Locatelli, Barbara Milani, Paola Ronchetti, Roberto Segattini, don Andrea Straffi, Paolo Vanoli (cui si aggiungono nel volume le introduzioni di don Sergio Tettamanti e di Valentina Minosi della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio), la storia e l’arte del Santuario sono oggi facilmente ripercorribili dai visitatori, che troveranno sulle pagine del volume (e poi, naturalmente, nella visione diretta del monumento) molti motivi d’interesse e non poche novità.

Il Santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio, edito da NodoLibri, è stato realizzato per iniziativa del Sacro Monte di Ossuccio (iscritto dal 2003 nella lista Unesco del Patrimonio mondiale insieme agli altri Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia) grazie al contributo della Regione Lombardia, della Fondation Carlo Leone et Mariena Montandon, della BCC di Lezzeno e del Comune di Tremezzina.

Alla presentazione di lunedì 19 marzo partecipano, oltre agli autori e all’editore, il rettore del Santuario don Sergio Tettamanti, il sindaco di Tremezzina Mauro Guerra, e Giuseppe Costa, Claudio Gamba e Monica Abbiati della Direzione generale Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia.

I contenuti del volume, dedicato a uno dei principali santuari del territorio comasco, saranno illustrati anche in un successivo incontro a Como, nel salone della Pinacoteca di Palazzo Volpi, nel pomeriggio di sabato 14 aprile.

 

In un paese di poco più di un migliaio di persone il campo sportivo parrocchiale è il vero centro delle attività ricreative: attorno a questo rettangolo diverse generazioni hanno vissuto la propria infanzia e la loro adolescenza. Il Palio delle Frazioni racchiude in sé un pezzo della storia di Nesso e di ogni nessese.

 

 

 

La passione civile ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale. Como: città sempre amata anche nei momenti di crisi.

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.