Nota sulle fonti - Pagina 4

Politeama: Teatro popolare del Novecento - Nota sulle fonti

Al Politeama è dedicato un capitolo del volume di FABIO CANI, Federico Frigerio. Il lato tradizionale del nuovo, di prossima pubblicazione, di cui questo articolo è la rielaborazione.
Sulle prime fasi dell'ideazione nell'ambito della Società dei Palchettisti del Teatro Sociale: MARCO LEONI - LUCA AMBROSINI, I committenti, il progetto, la costruzione, in Il Teatro Sociale di Como 1813-2013, NodoLibri, Como 2013, pp. 57-125, in part. p. 98.
I disegni del teatro sono conservati nell'Archivio privato Frigerio, nel Fondo Frigerio della Biblioteca Comunale di Como (tra cui i due progetti preliminari e il progetto per l'arena all'aperto), nell'Archivio municipale di Como (la sezione con le capriate in ferro: cat. 10-10-1, cart. 463/A); nell'Archivio Porcheddu presso il Politecnico di Torino (doss. Lombardia 1909, prat. 3331).
Per la storia del cemento armato a Como si veda: STEFANO DELLA TORRE, La pratica del costruire col cemento armato nel territorio lariano: dagli inizi alla seconda guerra mondiale, in Vita e arte di cantiere, NodoLibri, Como 1994, pp. 187-226.
Ricostruzioni, sempre parziali ma interessanti, sulla storia dell'attività del Politeama in: SANDRO REINA, Il Teatro Politeama ha quasi quarant'anni, "La Provincia", 8 giugno 1947; ROSARIA MARCHESI, E sono 80, vecchio Politeama, "La Provincia", 2 dicembre 1990; GIORGIO BRIVIO, Politeama: gli anni più belli furono quelli del dopoguerra, "Como", 1990, n. 4; ELENA D'AMBROSIO, Ascesa e declino del Politeama, "La Provincia", 20 luglio 2014.

In un paese di poco più di un migliaio di persone il campo sportivo parrocchiale è il vero centro delle attività ricreative: attorno a questo rettangolo diverse generazioni hanno vissuto la propria infanzia e la loro adolescenza. Il Palio delle Frazioni racchiude in sé un pezzo della storia di Nesso e di ogni nessese.

 

 

 

La passione civile ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale. Como: città sempre amata anche nei momenti di crisi.

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.