Orticolario: Colori e piaceri dell’Autunno

Orticolario: Colori e piaceri dell’Autunno

Orticolario a Villa Erba: sesto anno di successi

 Orticolario al sesto anno è l’esplosione di un successo, magari annunciato ma certo sorprendente.

È la festa dei colori, dei fiori, dei piaceri del giardino e dell’orto; è l’esperienza diretta di un modo differente di vedere la città, i giardini, i balconi…

Dentro Villa Erba (luogo già magico, sempre) i tre giorni di un Autunno tiepido e persino caldo son stati ricchi d’occasioni, di incontri, di contatti; altrove, fuori, in città, s’è colta l’opportunità di migliorare l’immagine di tanti luoghi. Quasi tutti diventati “magici” almeno per una settimana.

Orticolario (che richiede un’organizzazione precisa e sforzi di investimento umano e finanziario) ha dimostrato che la “bellezza” si può raggiungere anche con pochi tocchi, sapienti.

Dunque tutti contenti: organizzatori, sponsor, visitatori, turisti, cittadini, amministratori…

Che ci voglia un “orticolario” tutto l’anno per trasformare una Convalle a rischio di degrado in una vasta zone di gradevolezza? A pensarci: son state dimenticate persino le paratie e il traffico asfissiante. Un miracolo che dobbiamo al profumo dei fiori.

In un paese di poco più di un migliaio di persone il campo sportivo parrocchiale è il vero centro delle attività ricreative: attorno a questo rettangolo diverse generazioni hanno vissuto la propria infanzia e la loro adolescenza. Il Palio delle Frazioni racchiude in sé un pezzo della storia di Nesso e di ogni nessese.

 

 

 

La passione civile ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale. Como: città sempre amata anche nei momenti di crisi.

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.