Cernobbio. Infopoint Anagramma

 

Regione Lombardia ha riconosciuto l'Infopoint Anagramma di Cernobbio: più servizi e immagine coordinata con le altre località lombarde

La Direzione Generale Sviluppo Economico di Regione Lombardia ha riconosciuto quale struttura regionale l’Infopoint Anagramma di Cernobbio, ubicato nel giardino di Villa Bernasconi in largo Campanini, 1.

Il riconoscimento permette all’Ufficio informazioni cernobbiese di utilizzare la grafica comune di riconoscimento predisposta da Explora per conto di Regione Lombardia oltre a dare le possibilità di ottenere ulteriore materiale promozionale da distribuire ai numerosi turisti che utilizzano la struttura cernobbiese, aperta ogni anno dal 1° aprile al 31 ottobre.

«Quello di Cernobbio è il primo Infopoint a carattere “diffuso” riconosciuto da Regione Lombardia – sottolinea il sindaco di Cernobbio, Paolo Furgoni –. Da due anni la nuova struttura lavora a pieno regime fornendo informazioni a turisti italiani e provenienti da tutto il mondo nonché organizzando eventi ed occasioni di intrattenimento, rivolte a tutte le fasce di età, in particolar modo famiglie e bambini. Il riconoscimento regionale, come prime ripercussioni, porterà al più presto all’attivazione 24 ore su 24 del servizio wi-fi libero e gratuito, previa registrazione, ed all’installazione di uno schermo video che consentirà di fornire informazioni turistiche all’esterno anche nell’orario di chiusura».

Explora, società incaricata da Regione Lombardia, provvederà a fornire kit grafico che consentirà l’adeguamento dell’Infopoint cernobbiese all’immagine coordinata regionale. «L’accreditamento regionale dell’Infopoint cernobbiese rappresenta un ennesimo riconoscimento della bontà della decisione presa dall’Amministrazione Comunale qualche anno fa che ha portato alla realizzazione della nuova struttura presso il giardino di Villa  Bernasconi. Il nostro auspicio è che grazie al riconoscimento regionale ed al fatto di poter contare su un’immagine identica a quella degli altri infopoint ubicati nel territorio lombardo, potremo ampliare la nostra visibilità in modo che l’Infopoint cernobbiese consolidi il suo ruolo di punto di riferimento imprescindibile per i sempre più crescenti flussi turistici che frequentano la nostra località»

 

In un paese di poco più di un migliaio di persone il campo sportivo parrocchiale è il vero centro delle attività ricreative: attorno a questo rettangolo diverse generazioni hanno vissuto la propria infanzia e la loro adolescenza. Il Palio delle Frazioni racchiude in sé un pezzo della storia di Nesso e di ogni nessese.

 

Una ricognizione nelle vite della gente comune del Regno Lombardo-Veneto tra 1818 e 1862, basata sui verbali dei processi inquisitori, custoditi presso l’Archivio di Stato di Como. Storie tanto lontane nel tempo, ma che appaiono ancor oggi molto vicine.

La passione civile ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale. Como: città sempre amata anche nei momenti di crisi.