Santuari Mariani da Como, Lecco e Sondrio - Como. Valsolda. Madonna della Caravina

Como. Valsolda. Madonna della Caravina
Altra zona, il Ceresio, altro voto del 1530; il luogo è Valsolda (CO) al “Santuario della Madonna della Caravina”.
Tra monte e lago dove esisteva una cappelletta, con dipinta la “Madonna Addolorata con Gesù morto sulle ginocchia” nel 1530, un valsoldese, sfuggito alla giustizia, si era salvato superando il confine tra Lombardia e Svizzera.
Ammalato di peste e abbandonato da tutti, il soldato chiese aiuto alla Madonna che, apparsagli in sogno, lo guarì.
Ora quell’immagine è sull’altar maggiore del Santuario che, costruito nel Seicento, si è arricchito di opere d’arte e del contributo di pittori lombardi e ticinesi.

Una ricognizione nelle vite della gente comune del Regno Lombardo-Veneto tra 1818 e 1862, basata sui verbali dei processi inquisitori, custoditi presso l’Archivio di Stato di Como. Storie tanto lontane nel tempo, ma che appaiono ancor oggi molto vicine.