ICOM_353. ICOMOGRAFIE: Persone. Ico Parisi

 

iCOMOgrafie. L'importante figura dell'architetto e designer palermitano

Il 19 dicembre 1996 muore a Como Ico Parisi, figura centrale per l’evoluzione dell’arte e del design del Novecento, non solo comasco.

Domenico Parisi (detto Ico, ma anche – ancor più brevemente - Pa’) è nato a Palermo nel 1916, ma giunge già nel 1920 a Como, dove il padre Eduardo – pittore e insegnante – viene trasferito. Figlio d’arte, Ico Parisi si reinventa però dal profondo, grazie a una precoce adesione all’ambiente del Razionalismo lariano; è infatti collaboratore nello studio dei Terragni, poi cofondatore con Fulvio Cappelletti e Silvio Longhi dello studio “Alta quota”. È disegnatore, pittore, architetto, designer, animatore culturale in senso lato: prosegue infatti l’obiettivo già delle avanguardie storiche europee, italiane e comasche dell’“integrazione delle arti”, cui di suo aggiunge una vena caustica, provocatoria, irridente.

Diplomato in architettura all’estero, non si vede riconosciuto il titolo in Italia; ciononostante, progetta in collaborazione con altri professionisti alcuni degli edifici più importanti degli anni Cinquanta e Sessanta nel territorio lariano; e, soprattutto, si dedica all’ideazione di innumerevoli architetture di interni, arredamenti e mobili che costituiranno uno dei capitoli fondamentali del design italiano del dopoguerra; con la moglie Luisa Aiani (1914-1990) fonda lo studio-galleria La Ruota. La sua fama “popolare” è però legata più alle sue proposte artistiche d’avanguardia: i “contenitori umani”, l’auto murata in piazza Cavour (parte della serie dei “sigilli”), il labirinto di “spazzatura”.

Il suo noto “doppio ritratto” è in realtà il particolare di una veduta di uno dei suoi primi studi a Cernobbio, dove, tra tanti altri oggetti, è appeso anche un suo grande ritratto fotografico.

[Per approfondire: Ico Parisi, Foto a memoria, NodoLibri]

Titolo: Ritratto di Ico Parisi
Autore: Marcello Nizzoli
Soggetto: Ico Parisi nel suo studio di Cernobbio
Data: 1953
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui