ICOM_350. ICOMOGRAFIE: Socialità. Bar a Como

 

iCOMOgrafie. Taverne, osterie, bar, cooperative, trattorie: cibo, vino e parole

I resti archeologici documentano la presenza di taverne dentro e fuori le mura “romane”; purtroppo non si hanno che rari documenti (dall’esame dei resti, quasi briciole) e meno ancora narrazioni del comportamento di osti e avventori (a parte qualche processo per denunce) e – soprattutto – dell’offerta di cibo e bevande: di che tipo, di che qualità, a che prezzo? A poco a poco si fissano le regole (di comportamento e di esercizio) anche perché i luoghi “aperti al pubblico” diventano numerosi in città e provincia e richiedono controlli costanti sugli avventori. Le polizie sono all’erta.

Nell’Ottocento i locali (caffè, mescite, ristori) precisano la loro funzione (che è di servizio alla clientela locale e per i turisti), migliorano l’arredamento, si aprono verso la strada e l’elenco s’arricchisce nei decenni successivi di tipologie e varietà dell’offerta (anche documentata dalle numerose insegne commerciali rimaste negli archivi).

Il Novecento vede attivi in città un migliaio tra osterie e trattorie (400) dove pure si può pranzare, latterie (50), posterie con alimenti e vini (250); mescite e vinai detti anche “Trani” (dal nome della località pugliese da cui proviene il vino da taglio) sono circa un centinaio.

Alcuni celebri esercizi passano di generazione in generazione: in piazza del Duomo il Caffè Bottegone Birreria (cui sono anche dedicate poesie e testi), il Centrale (con biliardo); il De Toma in via Milano (di antica tradizione familiare, dal 1920; ora Osteria del Gallo in via Vittani), da Gigi in via Luini, l’Ariston in via Rovelli, il Bar Moka in via Cinque Giornate, il Monti in piazza Cavour, il Cova in piazza Vittoria, il Cortiletto in via Bonanomi, il Bar Principe a Ponte Chiasso, il Cittadella in via Anzani, il Belli (bar, pasticceria, sala da the) in via Vittorio Emanuele II. Poco distante il Mariett, dove convengono giovanotti, vecchietti, preti e questurini.

Titolo: Caffè Bottegone Birreria
Autore: Brunner & Co.
Soggetto: Veduta di piazza del Duomo
Data: 1904 circa
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui