ICOM_327. ICOMOGRAFIE: Tessile. Il disegno per tessuti

 

iCOMOgrafie. Creatività: dall'idea alla realizzazione

Il settore serico è articolato in una complessa filiera di diverse lavorazioni che annovera, accanto alle fasi quasi agricole (come l’allevamento dei bachi) e a quelle più propriamente manifatturiere (come tutte quelle connesse alla realizzazione del filato e del tessuto), anche operazioni più propriamente creative e ideative. Su alcune di queste ultime, anzi, si è fondato proprio il successo di Como “città della seta”.

È il caso degli studi di disegno che – con la diffusione sempre più capillare dei tessuti stampati nei primi decenni del Novecento e poi, con ritmo esponenziale, negli anni dopo la seconda guerra mondiale – hanno saputo infondere ai prodotti delle tintostamperie lariane un gusto del tutto particolare, talmente apprezzato da riuscire persino a orientare di tanto in tanto le scelte dei grandi couturiers parigini o delle sartorie romane.

Tra i primi, e fondamentali, studi di disegnatori è quello di Gualdo Porro, attivo fin dagli anni Venti prima a Orino (nell’attuale provincia di Varese) e poi a Como: una vera fucina di maestranze e imprenditori (tra cui si ricorda anche Antonio Ratti, poi alla guida di una famosissima seteria).

Nel corso degli anni Trenta viene aperto lo studio di Carla Badiali, importante esponente dell’astrattismo comasco, che per alcuni decenni conduce una ricerca originale, tanto metodica quanto leggiadra, sui disegni per tessuti.

Negli anni del boom, poi, gli studi comaschi, quasi tutti formati nell’Istituto Nazionale di Setificio, sono i veri artefici del rinnovamento della moda tessile mondiale, impegnati in un dialogo continuo con tutte le più importanti ditte in Italia e all’estero. Non pochi tessuti passati sotto gli occhi (e nei desideri) del pubblico come “opera” delle varie griffes di successo sono in realtà ideate dagli artigiani comaschi.

Titolo: Lo studio di disegni per tessuti di Gualdo Porro
Autore: Non identificato
Soggetto: Veduta del salone dei disegnatori (in primo piano il tavolino su cui si esercitano le figlie del titolare)
Data: 1925-1930 ca
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui