ICOM_308. ICOMOGRAFIE: Storia. Comaschi e Grande Guerra


iCOMOgrafie.  Al fronte tutte le classi di leva; anche riservisti e giovanissimi

Il conflitto scoppiato nei Balcani nel corso del 1914 che coinvolge i principali stati europei (e poi, progressivamente, altre nazioni) è una delle fondamentali cesure storiche degli ultimi secoli, tanto da essere nota come Grande Guerra tout court. La sua tragica influenza si spinge fin nei più sperduti angoli dei paesi coinvolti: è la prima guerra moderna, la prima che si riversa anche sui civili, la prima che si configura come distruzione di massa.

Dopo che l’Italia è entrata in guerra, con un anno di “ritardo” sulle altre potenze europee e convinta, con questo, di aver evitato la fase più devastante di un conflitto che ci si immagina breve, Como viene coinvolta insieme al resto della nazione. Partono per il fronte tutte le classi di leva, poi anche i riservisti e i giovanissimi: la maggior parte sono inquadrati nei corpi di montagna, gli Alpini, ma non mancano i soldati mandati in fanteria e nemmeno quelli destinati alla Marina (il Comasco è terra di monti sì, ma anche di lago). Alcuni di questi reparti “comaschi” saranno coinvolti in battaglie fondamentali (come il Battaglione Valle Intelvi del 5° Reggimento Alpini, presente sia al Passo di Folgarida che all’Adamello); tutti ne riporteranno caduti e feriti.

La prima guerra mondiale è moderna anche perché è la prima che viene trasferita in immagine “in tempo reale”, per mezzo della fotografia e attraverso il cinema. Non sono solo i professionisti a documentare la vita di trincea, ma anche i semplici soldati e gli ufficiali.

Tra questi, il tenente Renzo Monti realizza nel corso del conflitto alcune centinaia di scatti che conclude con i festeggiamenti locali per la vittoria, dopo il 4 novembre; con questo materiale allestisce poi un corposo album che dona, a futura memoria, alla Biblioteca civica.

Titolo: 352a Batteria Obici da 305 al Puffile
Autore: Renzo Monti
Soggetto: Veduta di una postazione militare italiana
Data: 15 novembre 1917
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Biblioteca Comunale di Como

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui