ICOM_289. ICOMOGRAFIE: Servizi. La rete delle fontanelle di Como


iCOMOgrafie. Il "Drago" di piazza Cavour alla testa di un "esercito" di fontanelle sparse sul territorio

Tra i molti servizi pubblici ereditati dal passato (e che fanno ormai parte del panorama urbano), uno dei meno avvertiti, ma dei più graditi, è quello delle fontanelle.

La rete delle fontanelle, facilmente riconoscibili per il loro colore verde e per il loro aspetto d’antan (risalgono in effetti all’inizio del Novecento, almeno come design, anche se poi sono state ripetutamente replicate; nell’archivio del Municipio si conservano le pratiche per l’installazione di una parte di esse nel 1908), si estende a tutto il territorio comunale, anche se alcuni quartieri, come quelli dell’area periferica a sud, ne sono in buona parte sprovvisti. Sono in tutto 71 (40 gestite direttamente dal Comune e 31 gestite, almeno in passato, da ACSM): non tutte funzionanti, poiché alcune presentano gravi problemi all’erogazione; è comunque un numero ragguardevole, quasi il doppio – in proporzione – rispetto a Milano. La loro fruizione serve non solo alle persone (residenti e forestiere) e agli animali (volatili, quadrupedi domestici), ma anche a mantenere, con il loro flusso continuo, l’efficienza della rete distributiva (lo spreco, spesso polemicamente richiamato, in realtà non esiste: a Milano, per esempio le fontanelle consumano lo 0,02% dell’acqua, niente a confronto di quanto disperdono le tubature).

Le colonnine per l’acqua pubblica a Como non hanno un nome (a Milano le chiamano “vedovelle”), tranne una: il “Drago” di piazza Cavour, così particolare e famoso da essersi meritato un posto stabile nell’immaginario collettivo e nella toponomastica ufficiosa: “ci troviamo al Drago” è un modo di dire entrato in uso da molto tempo. È una fontanella diversa da tutte le altre, assai più elaborata ed elegante: non risulta che sia datata, ma è attribuibile ai primi anni del XX secolo.

Titolo: Il "Drago"
Autore: Andrea Rosso
Soggetto: La fontanella di piazza Cavour
Data: 2006
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Archivio Ecoinformazioni, Como

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui