ICOM_286. ICOMOGRAFIE: Opere. Il serbatoio del Refrècc


iCOMOgrafie. La vittoria sulla sete grazie all'acquedotto Garrè

Può sembrare un paradosso, ma per una città di lago come Como l’approvvigionamento di acqua di buona qualità per l’uso domestico è stato un problema per tutto l’Ottocento, cioè quando, da un lato, le richieste di igiene sono diventate un fatto consueto e, dall’altro, lo sviluppo industriale ha cominciato a interferire con le risorse naturali.

Della realizzazione di un acquedotto si discute a Como per tutta la seconda metà del XIX secolo, con la messa a punto di molti progetti. Nella maggior parte di essi, come principale fonte di prelievo ci sono le sorgenti del Refrècc, nella valle del Cosia (in territorio di Lipomo). Al loro utilizzo pubblico si oppongono però i molti proprietari dei mulini mossi dalla roggia molinara, preoccupati per la possibile diminuzione della portata idrica, e tra essi in particolare l’Ospedale Sant’Anna, che avanza le stesse resistenze.

A modificare la situazione interviene, intorno alla fine degli anni Settanta, un ingegnere ligure specializzato in acquedotti, Giovanni Garrè, che stipula accordi con le ferrovie per lo sfruttamento delle acque intercettate con il tunnel ferroviario di Monte Olimpino (a ovest della città) e poi acquista le fonti della Rienza (a est). A poco a poco l’acquedotto Garrè entra in funzione, nonostante resistenze e polemiche.

Il 1890 è l’anno dell’inaugurazione del grande serbatoio coperto del Refrècc: “A vederlo nel suo interno sembra una chiesa a tre navate sorrette da pilastri quadrati”, scrive un estimatore dell’ingegnere.

I 6000 metri cubi d’acqua di cui è capace il serbatoio mettono la città al riparo dalla siccità, o almeno così si spera. Il 17 agosto 1890, giorno dell’inaugurazione, una fontana provvisoria con un alto getto viene montata di fronte a Porta Torre. Sembra ai più il miglior simbolo della vittoria sulla sete.

Titolo: Il serbatoio del Refrècc
Autore: Non identificato
Soggetto: Immagine di cantiere della struttura in costruzione
Data: 1887-1890
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui