ICOM_284. ICOMOGRAFIE: Trasformazioni. La copertura del torrente Cosia


iCOMOgrafie. Anche i numerosi ponti scompaiono dal reticolo stradale

Fino all’inizio del Novecento, il torrente Cosia scorre in mezzo agli edifici, e insieme segna un po’ il confine della città: anche se da sempre elementi urbani si ritrovano di qua e di là dalle sue acque, nella percezione collettiva c’è, appunto, un “qua” e un “là”, un dentro e un fuori.

Negli anni Trenta, nel quadro di un radicale riordino dell’organismo urbano, tipico degli anni tra le due guerre (che conduce anche alla demolizione e ricostruzione di ampi brani dei centri storici, non solo a Como), si decide la parziale copertura del percorso del Cosia, in modo da sottolineare l’unità tra tutte le porzioni della città, da guadagnare spazi per una viabilità a scorrimento veloce (è ovvio che i criteri di allora non sono quelli attuali e men che meno il traffico), da nascondere le brutture e le sporcizie che inevitabilmente un corso d’acqua porta con sé (soprattutto se è usato come canale di scarico per impianti industriali e fogne private).

Ne sono interessati, per lotti successivi, ma in fasi abbastanza ravvicinate, i tratti prossimi allo sbocco nel lago e quelli da via Gallio a via Mentana; dopo la guerra si proseguirà l’opera (ma di poco) con la copertura dell’intero tratto a lato di via Recchi e di un altro pezzetto verso via Palestro. Tutte le nuove solette sono in cemento armato.

Ne fanno le spese in primo luogo i ponti: mentre alcuni sono rimasti – bene o male – nella memoria collettiva (come quello di San Bartolomeo, in asse con via Milano, o quello di San Rocchetto, in asse con via Gallio), altri sono del tutto dimenticati; che forma avesse il ponte (di fondazione antichissima) che sorpassava il Cosia nei pressi dell’attuale Questura, dirigendosi all’abbazia di Sant’Abbondio, nessuno è più in grado di dirlo...

Restano, di questo mondo scomparso, vaghi indizi: un’inopinata cunetta sulla strada in corrispondenza di un ponte coperto, o una viuzza ribassata, unico relitto di un’antica strada d’argine.

Titolo: Copertura del torrente Cosia
Autore: Antonio Mandelli
Soggetto: Lavori al torrente Cosia nel tratto attiguo al ponte di San Rocchetto
Data: 1932
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui