ICOM_224. ICOMOGRAFIE: Storia. Benedetto Odescalchi, papa Innocenzo XI


iCOMOgrafie. Il 12 agosto 1689 la morte

Nel 1636 Benedetto Odescalchi (1611-1689) lascia Como per non tornarvi in seguito che un'unica volta. Venticinquenne, appartenente a una famiglia patrizia attivissima negli affari, si reca prima a Genova e poi a Roma e Napoli; qui si laurea in diritto e decide di dedicarsi a opere di bene, in stato di castità. Riceve la tonsura (1640), ma non aspira ancora al sacerdozio.

Nel 1645 viene nominato cardinale per le capacità dimostrate nell'amministrazione delle casse pontificie. Cinque anni dopo viene ordinato sacerdote e dopo pochi mesi vescovo di Novara.

Alla morte di Clemente X (1676), il lungo conclave si conclude con la scelta del cardinale Odescalchi, forte di un notevole prestigio personale e di un appoggio più o meno esplicito delle principali potenze europee. Col nome di Innocenzo XI, egli regge le sorti della Chiesa e dello Stato pontificio per tredici anni, adoperandosi soprattutto per il rinnovamento dei comportamenti curiali (non aderisce, per esempio, alla pratica di assumere un “cardinale nipote”) e per il risanamento delle finanze pontificie, per cui aveva ampia competenza personale.

Il principale successo politico del suo pontificato è comunque la liberazione di Vienna dall’assedio dei Turchi (1683), cui seguono la resa di Buda (1686) e quella di Belgrado (1688). Gli ultimi anni del suo pontificato sono invece caratterizzati dalle continue tensioni interne alla curia, determinate soprattutto dalle questioni teologiche sollevate dalla corrente del “quietismo”, guidata da un prete di origini aragonesi, Miguel Molinos.

Le gravi sofferenze renali e la podagra portano Innocenzo XI alla morte, avvenuta il 12 agosto 1689. Gli succede, significativamente, il suo principale oppositore, Pietro Ottoboni, divenuto papa Alessandro VIII.

Titolo: Papa Innocenzo XI sdraiato
Autore: Gian Lorenzo Bernini
Soggetto: Caricatura papale
Data: 1676
Tipologia: Disegno a penna
Provenienza: Lipsia, Museum der bildenden Kunste

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui