ICOM_212. ICOMOGRAFIE: Arte. La veduta del Duomo di Como di Benoist


iCOMOgrafie. Pregevole esempio di vedutistica turistica

Questa veduta della piazza del Duomo con la Cattedrale, il Broletto, la Torre e le case circostanti viene pubblicata a Parigi, intorno al 1850, nella serie dell’Italie monumentale et artistique, di cui costituisce la tredicesima tavola.

Si inserisce nella lunga serie della vedutistica turistica, cui continuamente si ricorre anche come documentazione storica. Anche in questo caso si possono apprezzare molti particolari: la tenda della bottega accanto alla torre, il cartello appeso a una colonna del Broletto, il fianco settentrionale del Duomo ancora privo della maggior parte delle guglie (costruite solo a fine Ottecento grazie al lascito Celesia), l’inizio di via Vittorio Emanuele II (ovviamente al tempo ancora contrada di Quadra) con le case precedenti i portici.

Una considerazione più attenta della stampa nel suo complesso permette comunque di acquisire elementi utili alla sua contestualizzazione: oltre all’immagine vera e propria, la pubblicazione contiene anche accurate didascalie. Si apprende così che la veduta è disegnata dal vero (“d’après nature”) da Philippe Benoist (1813-1905 ca), litografata (cioè trascritta sulla pietra litografica) da Bachelier e poi stampata da Lemercier; c’è anche un altro professionista coinvolto, ed è quello che ha aggiunto le figurine che animano la scena. In questo caso sono opera del disegnatore e litografo Adolphe Jean-Baptiste Bayot (1810-1866), che ha lavorato nel suo studio parigino, senza alcuna ambizione di verosimiglianza documentaria: questo rende conto della genericità delle figurine (quasi tutte, a parte un paio di apparenza più popolare, in abiti signorili, a cominciare dall’elegante signore che punta dritto sull’osservatore con cilindro e bastone da passeggio...).

Titolo: Veduta del Duomo
Autore: Philippe Benoist, Adolphe Jean-Baptiste Bayot
Soggetto: Il complesso della Cattedrale e del Broletto da nord-ovest
Data: 1850 ca
Tipologia: Litografia
Provenienza: Italie monumentale et artistique

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui