ICOM_211. ICOMOGRAFIE: Arte. La veduta di Como di Werner


iCOMOgrafie. Como vista dalle colline

Tra le immagini più accurate della Como del passato è questa veduta di Como disegnata da Friedrich Bernard Werner (1690-1776) e inserita nell’atlante Celebriorum urbium Europae, edito ad Augsburg (Augusta) tra 1724 e 1732 da Iohann Christian Leopold (1699-1755).

Nonostante l’enfatizzazione della dimensione verticale (evidente soprattutto nella selva dei campanili e delle torri), la veduta è stata sicuramente ripresa dal vero, con l’ausilio di uno strumento ottico di ripresa (come una camera oscura); ne fanno fede non solo la disposizione generale (il declivio sulla destra è perfettamente congruente al punto di ripresa, sicuramente collocato all’inizio della Valfresca, ma anche molti particolari: da sinistra a destra, la serie delle ville e delle chiese di Borgo Vico (comprese la minuzia delle arcate cieche del convento di Santa Teresa, tuttora esistenti), l’ingresso del porto, la facciata del Duomo, il baluardo bugnato di Porta Sala. Unico elemento “di fantasia” è la cupola del Duomo, all’epoca non ancora edificata: è evidente che autore e editore, ben sapendo che sarebbe stata realizzata nel volgere di pochi anni, ne hanno inserita una generica per non ritrovarsi di lì a poco con un’immagine che anche lo spettatore più distratto avrebbe ritenuto antiquata.

L’immagine, con la sua accuratezza, le sue didascalie esplicative e la breve sintesi storica nel testo inserito alla base, non è un esempio di precoce comunicazione “turistica” (i primi flussi di viaggiatori interessati alle bellezze del Lario non sarebbero cominciati prima della fine del Settecento), bensì un esempio di erudizione, un contributo alla conoscenza di una importante città. Forse per questo, l’incisione si è conservata in un numero limitatissimo di esemplari, ed è stata riscoperta solo pochi decenni fa.

Titolo: Como
Autore: Friedrich Bernard Werner
Soggetto: Veduta della città da nord-ovest
Data: 1724-1732 ca
Tipologia: Incisione
Provenienza: Celebriorum urbium Europae

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui