ICOM_205. ICOMOGRAFIE: Cinema. Il Cineforum di Como

 
iCOMOgrafie. Don Giuseppe Fossati: un prete con la passione del cinema

Nel 1952 iniziano le proiezioni al Cinema La Lucernetta di Como. È chiamato anche “Cinema dei Ragazzi”, ma – dal 1954, una sera alla settimana – iniziano anche le proiezioni per gli adulti dedicate al cinema di qualità. È un’iniziativa di don Giuseppe Fossati (1917-1992) e sviluppa l’idea che il film sia prodotto commerciale, ma anche espressione di cultura narrativa, visuale, sonora e tecnica. Un’opera completa – contemporanea – e specchio di una realtà complessa e sempre messa in discussione. Con libertà di giudizio.

Il Cineforum offre per circa otto mesi ogni anno (dal 1954 fino ad oggi) film di qualità, presentati da esperti, discussi dal pubblico al termine della proiezione. Uno schema mai messo in discussione che ne determina il successo. Nel 1956 il Cineforum si sposta al San Filippo, ampliato e ribattezzato Cinema Volta (363 posti) inaugurato il 22 febbraio 1957 alla presenza delle autorità civili, del sindaco Lino Gelpi e del vescovo Felice Bonomini. È il segno di un prestigio indiscusso di un’iniziativa culturale ben organizzata e anche libera da pregiudizi.

L’adesione dei soci è consistente (dai primi 300 si passa a oltre un migliaio) e ciò richiede, quasi subito, altre proiezioni giornaliere. Nel 1968 il Cineforum raddoppia a va anche al Cinema Astra (500 posti), triplicando i giorni di proiezione (martedì, mercoledì e giovedì).

Demolito il Cinema Volta nel 1990 (per lasciar spazio al parcheggio dell’Ospedale Valduce) il Cineforum utilizza il Cinema Plinio (ex Moderno, vecchio cinema popolare) fino alla sua chiusura. Oggi, il Cineforum di Como è presente solo al Cinema Astra (un giorno alla settimana) e le centinaia di associati sono ormai solo un ricordo di una straordinaria esperienza culturale della città.

Titolo: Como. Cinema Volta
Autore: Anonimo
Soggetto: L’interno del Cinema Volta, ristrutturato nel 1957
Data: 1957
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui