ICOM_192. ICOMOGRAFIE: Teatro. Il Licinium di Erba

 
iCOMOgrafie. Dal 1928 il Teatro Licinium di Erba nasce e risorge sempre diverso, ma sempre popolare

Nel 1928 i fratelli Alberto e Federico Airoldi decidono la costruzione di un vasto teatro all’aperto, sulla sommità del colle che sovrasta la città di Erba. Il luogo prescelto si pone al termine della ripida scalinata che caratterizza il Monumento ai caduti della prima guerra mondiale (architetto Giuseppe Terragni) progettato a partire dal 1926 e che sarà inaugurato nel 1932.

Il teatro, progettato dagli ingegneri Fermo Bassi e Giacomo Pozzoli, deriva il nome da Licinio (dunque Licinium), il console comandante del castrum da cui ebbe origine la città.

Teatro “classico” che contrappone – oggi come allora – tre luoghi deputati: il palcoscenico in pietra a tre livelli, segnato da imponenti colonne e scalinate; uno spazio laterale sinistro per le scene minori e – sul fondo, che si perde nel bosco – una scalinata ovvero Calvario.

Il Licinium è infatti in gran parte destinato a sacre rappresentazioni che si susseguono di anno in anno, con gran coinvolgimento del popolo erbese, ma anche con la partecipazione di noti attori.

Tuttavia la programmazione – ovviamente estiva e spesso segnata da maltempo – non esclude il repertorio tradizionale: Alcesti, Il mistero di Persefone, Faust (nel 1932), Oreste, Ifigenia in Aulide, Ifigenia in Tauride, La figlia di Jorio e, appunto,  La Passione di Cristo. La seconda guerra mondiale impone una pausa.

Collaborano, nel tempo, numerosi e affermati attori e registi italiani fino al 1964, anno che vede in scena l’Enrico IV di Shakespeare nella memorabile interpretazione di Tino Buazzelli e Gianfranco Mauri (produzione Piccolo Teatro di Milano). Poi il declino: massimo negli anni Settanta fino ai Novanta, con la costituzione dell’Accademia dei Licini (1993). Una nuova (purtroppo breve) vita per l’affascinante teatro nascosto tra i boschi di Erba.

Titolo: Erba. Teatro Licinium
Autore: Anonimo
Soggetto: Panoramica di Erba e del Licinium
Data: 1950
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui