ICOM_172. ICOMOGRAFIE: Stagioni. Estate sul Lario

 
iCOMOgrafie. Un acquerello di Gin Binaghi celebra la stagione regina

I colori, i profumi, i venticelli del Lario in Estate si scatenano. Talvolta anche i temporali. È la stagione del turismo sul lago, che chiede incanto e tranquillità. Così è l’immagine che suggerisce Gin Binaghi [1880-1976] in un acquerello dei primi anni Trenta pubblicato su una brochure turistica.

L’Artista, che è anche un camminatore, quasi un montanaro, non predilige l’estate – va sempre vestito pesante… – eppure riesce a fissare sulla carta la vera immagine del Lario e delle sue bellezze. In primissimo piano i colori dei fiori (dal bronzo, al rosso, al bianco, al giallo…) che rendono celebri e visitatissime le tante ville antiche e moderne che s’affacciano sulle acque lacustri. I cespugli colorati finiscono, sul fondo, verso un vialetto che lascia intravvedere – dopo una passeggiata all’ombra – la fine (forse un attracco, un porticciolo).

L’insieme riunisce in un’unica immagine le qualità del paesaggio lariano; sulla sinistra terre sgretolate trattenute da rocce sporgenti sfumate in marrone chiaro e grigio. Un poco aspre. Sul fondo la montagna termina in un promontorio (forse Balbianello), le cui pareti son già verdi, ricche di vegetazione. Dalla parte opposta una, due cime che si perdono nella calura estiva, prendendo contorni sfumati e tonalità viola prugna, non inconsuete nelle stagione calda.
Sul fondo, nuvole che si muovono al vento, ma che non nascondono le lontane montagne della Valtellina. Al centro il lago, il Lario.

Due colori bastano a identificarlo con precisione, e sono il blu acqua che sfuma qua e là nello smeraldo tipico del Lago di Como. Qualche colpo d’argento vivo segna le onde e dà all’acquerello di Gin Binaghi la forza di un’immagine non solo turistica (per come doveva essere), ma anche poetica. Il caldo dell’insieme e la frescura della acque.

Titolo: Estate
Autore: Luigi (Gin) Binaghi
Soggetto: Il Lario e le sue sponde
Data: 1930 circa
Tipologia: Acquerello
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui