ICOM_166. ICOMOGRAFIE: Artisti. Carlo Innocenzo Carloni

 
iCOMOgrafie. Eminente artista originario di Scaria

Tra i moltissimi artisti itineranti provenienti dalla regione dei laghi, non v’è dubbio che quello che assurge nella sua epoca alla più vasta fama è Carlo Innocenzo Carloni (1686/87 - 1775). 

Originario di Scaria in Valle d’Intelvi, fonte di una copiosa corrente di emigrazione di mestiere, Carlo Innocenzo lavora in numerosi centri dell’Alta Italia, ma soprattutto in importanti città estere, a nord delle Alpi, in Austria, in Boemia e in Baviera. In queste continue peregrinazioni, unico tra i suoi conterranei artisti, usa portare con sé la famiglia: ed è così che si raffigura nell’unico autoritratto certo, forse realizzato a Praga, forse a Scaria.

È un dipinto inconsueto, dove il pittore è seduto di lato, davanti alla tela già preparata con l’imprimitura rossa, mentre il centro della composizione è occupato dalla moglie, Caterina Corbellini, che tiene in braccio il figlio più piccolo, Donato, ed è affiancata dalle figlie Anna Maria e Francesca; in primo piano, il figlio Giovanni Battista tiene in mano l’elemento “parlante” dello stemma di famiglia, una pannocchia di granoturco (carlun, in dialetto).

La tela, destinata alla contemplazione privata (non è infatti mai citata negli elenchi “pubblici” o “semipubblici” delle opere dell’artista), è un’orgogliosa affermazione del ruolo della famiglia nel lavoro dei maestri: è grazie a questa rete di relazioni e di sostegno che gli intelvesi, così come i luganesi e gli altri artisti dei laghi, possono affermarsi in tutta Europa, e anche oltre. Fino ai vertici toccati dal Carloni, tra i pittori meglio pagati d’Europa (secondo – pare – solo al Tiepolo) e oggetto, forse, di un omaggio davvero inconsueto: una cantata musicale per la sua partenza dai cantieri bavaresi, che qualcuno avrebbe voluto addirittura attribuire al sommo Bach.

Titolo: Autoritratto col pittore con la famiglia
Autore: Carlo Innocenzo Carloni
Soggetto: La famiglia dell'artista
Data: 1729-1730
Tipologia: Olio su tela
Provenienza: Collezione privata

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui