ICOM_153. ICOMOGRAFIE: Ricorrenze. Festa della Repubblica

 
iCOMOgrafie. La prima pagina del quotidiano locale "Il popolo comasco"

Il 2 giugno 1946 si vota in tutta Italia per scegliere, attraverso un referendum popolare, tra la monarchia e la repubblica, e contestualmente per eleggere i rappresentanti all’assemblea costituente che dovrà scrivere le nuove regole dello stato democratico.

L’esito della consultazione resta a lungo incerto, tanto che il principale organo di informazione di Como, “Il popolo comasco” (subentrato all’indomani della Liberazione negli stessi impianti di stampa a “La Provincia”, troppo compromessa con lo sconfitto regime), ancora il 5 giugno esibisce a tutta pagina un titolo irrituale: “Il popolo italiano avrebbe scelto: Repubblica”, utilizzando un condizionale assai poco frequente nei titoli giornalistici. Solo il giorno dopo la notizia diventa affermativa: “La Repubblica ha vinto”.

La scelta delle elettrici (che votano a livello nazionale per la prima volta, dopo l’anteprima del voto amministrativo di pochi mesi prima) e degli elettori del territorio lariano è invece chiara fin dall’inizio: in provincia, a favore della repubblica si schierano in 196 mila contro i 120 mila voti monarchici; un po’ meno netta è l’affermazione in città, dove la ripartizione è 23.933 per la repubblica e 19.932 per la monarchia, con quasi 2 mila voti inespressi, tra schede bianche e nulle.

Nessun servizio fotografico è dedicato all’evento. Solo qualche giorno dopo, “Il popolo comasco” pubblica una foto che ritrae un quasi centenario elettore di Maslianico che non ha voluto mancare l’appuntamento con la democrazia. Ma sulla sua scelta il riserbo è totale.

Titolo: "Il popolo italiano avrebbe scelto: Repubblica"
Soggetto: Prima pagina del quotidiano "Il popolo comasco"
Data: 5 giugno 1946
Tipologia: Riproduzione da quotidiano
Provenienza: Archivio NodoLibri

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui