ICOM_150. ICOMOGRAFIE: Innovazione. Elettricità, la pila di Volta

 
iCOMOgrafie. La grande scoperta del fisico comasco Alessandro Volta

Innovatore e inventore. Alessandro Volta nasce a Como, in contrada di Porta Nuova, il 16 febbraio 1745 (la strada, poi, prenderà il suo nome) dal nobiluomo Filippo. La madre è Maddalena dei Conti Inzaghi.

È un bambino che parla tardi e tuttavia è attento e sveglio; molto curioso. È avviato agli studi umanistici presso il Collegio dei Gesuiti comaschi, dove pratica filosofia e retorica. Passa poi al Seminario di Como per concludere la preparazione.

Sviluppa nel frattempo interessi scientifici, spinto anche dall’amicizia con il canonico Giulio Cesare Gattoni (1741-1809), scienziato sperimentale con il quale mantiene lunghi (e anche contrastanti) rapporti di ricerca. Gattoni, dal 1764, gli mette a disposizione il proprio laboratorio – collocato dentro la torre cinquecentesca, proprietà di famiglia – attrezzato con moderni strumenti di ricerca.

Nel 1769 Volta pubblica una sua ricerca  De vi attractiva ignis electrici ac phænomenis inde pendentibus, con cui interviene sul tema dei fenomeni elettrici. Ha ventiquattro anni.

Nel corso degli studi, Alessandro Volta è in contatto con i più importanti scienziati europei e s’impegna nella stesura di memorie scientifiche, nell’insegnamento (all’Università di Pavia), nell’ideazione e nella personale realizzazione di strumenti elettrici. Le sue scoperte, ancor prima dell’invenzione della pila, gli procurano fama notevole e la possibilità di recarsi all’estero per esporre, discutere e verificare le proprie teorie.

Uomo colto, schivo e prudente, ligio al potere costituito e cattolico convinto, riceve incarichi per i meriti scientifici, ma non partecipa con entusiasmo alle vicende politiche e sociali. Nel 1799 costruisce la “pila”, ovvero “apparato a colonna”, che presenta a Napoleone nel 1800.

Tra gli innumerevoli riconoscimenti, la Banca d’Italia emette una banconota (1984) con l’immagine dello scienziato comasco che contribuisce ad alimentarne la notorietà.

Titolo: Banconota da 10.000 lire
Autore: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Soggetto: Banconota con l’effige di Alessandro Volta
Data: 1984
Tipologia: Cartamoneta

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui