ICOM_134. ICOMOGRAFIE: Invenzioni. La Festa della Mamma

 
iCOMOgrafie. A Como – come in tutta Italia – si “inventa” la Festa della Mamma

La Festa della Mamma è un’invenzione perfetta: riunisce il sentimento naturale (dei figli), il richiamo alla fede cattolica (la Madonna come Madre di Gesù e di tutti i credenti) e lo spirito del dono anche semplice, simbolico, come la rosa rossa (amore) che della festa è emblema. Consente anche ai mariti e padri (magari assenti o distratti) di ricomporre l’equilibrio familiare con bei regali.

È la festa assoluta, in quanto non è propriamente religiosa, eppure conserva una sorta di obbligo quasi di precetto (infatti cade sempre di domenica).

In Italia (e ovviamente anche a Como) si era celebrata la Giornata della Madre e del Fanciullo [1933], nel quadro di promozione familiare del fascismo. Si torna a parlarne intorno al 1955, intravedendo un’occasione commerciale (i regali, i fiori), per interessamento del sindaco di Bordighera, Giacomo Pallanca.

Nel 1957 è un parroco umbro che immagina di riunire, nella festa, i valori sociali, culturali e religiosi della figura materna. L’idea ha successo e viene addirittura formalizzata da una proposta di legge in Parlamento che suscita “vivace discussione”. Nel 1959 si fissa la data annuale: seconda domenica di maggio.

L’organizzazione, anche in provincia di Como, si muove celermente su diversi fronti: quello civile, laico (soprattutto scolastico), quello religioso (con celebrazione di messe, visite alle mamme anziane, solidarietà alle povere) e quello commerciale. Fiori, dolci, disegni, piccoli oggetti (realizzati dai bimbi), canti, cerimonie private e pubbliche, pranzi fuori porta (per evitare il peso del cucinare – alla mamma – almeno una volta all’anno).

Nel 1959, il Comune di Como si attiva organizzando una festa cittadina: premiazione delle mamme in Municipio e nei reparti di maternità; il coro delle elementari di via Perti con un concerto e un brano solistico – Mamma – già di grande successo [autori: Bixio, Cherubini, 1941] cantato da uno scolaro.

Titolo: Como. Una signora e una mamma
Autore: Foto Galbiati
Soggetto: Una signora porta i fiori a una neomamma comasca
Data: 1959
Tipologia: Riproduzione da quotidiano
Provenienza: Quotidiano “La Provincia”

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui