ICOM_131. ICOMOGRAFIE: Simboli. Abbattuto il cedro travestito

 

iCOMOgrafie. Il Comune di Como ridisegna piazza Verdi e abbatte il cedro travestito

Si ridisegna piazza Verdi a Como. È il 2009 e – dopo alcune varianti – il progetto giunge alla fine: ripavimentazione, sistemazione dei perimetri, collocazione della panchine; via le auto ed esclusa la circolazione. Via anche le aiuole e taglio dell'albero quasi centrale.

I comaschi lo credono un "pino", ed è piantato in mezzo alla piazza a scopo decorativo come capita – spesso – agli alberi di Natale finite le feste, collocati in qualche angolo di giardino. Capitò, probabilmente, in mezzo all'aiuola, smontate le decorazioni di un Natale, intorno agli anni Venti del Novecento. Alcune immagini lo dimostrano, fissandolo ancora di minima altezza.

Poi l'alberello cresce e, a poco a poco, ci si accorge che pino non è, bensì un cedropino che, nei decenni successivi, prende forma fino a diventare una pianta importante per fronde, tronco e mole complessiva. Un bell'albero che – secondo illuminati pareri – impedisce la vista della Casa del Fascio.
Tuttavia il progettista del celebre edificio, Giuseppe Terragni, l'albero lo vede già cresciuto e non ne impone – come si potrebbe supporre – l'abbattimento.

Così resiste finché, per i lavori di sistemazione, si pensa di eliminarlo. Troppo costoso e di incerto risultato sarebbe il trasferimento, ma diversi cittadini e qualche associazione cercano di salvarlo. Inutilmente.
All'alba del 12 giugno 2009 il Comune di Como manda i boscaioli che, in poche ore, lo fanno a pezzi.

Filastrocca (d'epoca)
Un Cedro s'era travestito
da Pino. Per darsi un tono
- ovviamente – s'illuminava a Natale
guardandosi felice, intorno.
Fu scoperto facilmente
dai segugi comunali
che, nero su bianco, scrissero brutte cose
per toglierlo di mezzo.
Pochi – per la verità – s'alzarono in sua difesa:
qualche verde, nessun rosso,
azzurri manco a parlarne.
Così fu sradicato.
È una cosa davvero indecente,
gridavano da più parti:
non può stare nella pubblica piazza
un Cedro che mente! [GM]

Titolo: Como. Piazza Verdi
Autore: Anonimo
Soggetto: Piazza Verdi, il Teatro Sociale e il cedro
Data: 1955
Tipologia: Cartolina
Provenienza: Archivio Carlo Fatrizio

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui