ICOM_129. ICOMOGRAFIE: Invenzioni. Il plastico DAS è di Como

iCOMOgrafie. Il plastico DAS è un'invenzione comasca: merito di Dario Sala

L’immagine della confezione è rimasta celebre e sempre uguale per qualche lustro. È un panetto grigio in una confezione di plastica con decorazioni argento, nero e rosso. Immagine semplice e di notevole effetto.

Dario Sala ha il laboratorio in centro a Como. È un antiquario, ma anche ceramista; è decoratore, con studi serali all’Istituto Carducci e poi all’Umanitaria di Monza. È l’inventore del plastico DAS. Sala [1912-2005] è figlio di gelatai (il Caffè Fiori), che vorrebbero continuasse l’attività, ma il ragazzo diventa antiquario: ha una vena creativa e buone capacità nel disegno e nella decorazione.

Il plastico (il nome deriva dalle iniziali) è, come quasi tutte le invenzioni geniali, il risultato di un caso (lunghi e strani miscugli di creta, gesso, cemento e anche olio e aceto con acqua) che non producono immediatamente la celebre pasta lavorabile (all’inizio è polvere da mischiare con acqua) finché non si solidifica. Poi il DAS diventa indistruttibile.

Il plastico DAS è la materia prima della creatività infantile e, sebbene nata grigia (poi sarà anche bianca e terracotta) si può colorare. Sala – infatti – già nel 1956, a pochi anni dall’invenzione e a marchio appena depositato (all’Ufficio brevetti di Milano) tiene corrispondenza con i venditori dando indicazioni precise sul come colorare gli oggetti in modo creativo (poi proteggendo l’elaborato con una vernice trasparente).

Già nel 1962 – forse valutandosi incapace di amministrare e produrre il DAS su larga scala – cede il brevetto alla Sidol, che lo produce e commercializza modificandone le caratteristiche: non polvere, ma materia malleabile venduta in panetti. La formula rimane segreta finché – nei primi anni Settanta – si scopre la presenza di amianto (Dario Sala ne ignorava le proprietà nocive), che viene eliminato dalla ricetta lasciando intatte le originali caratteristiche della pasta “artistica”. 

Titolo: Plastico DAS
Autore: Anonimo
Soggetto: La tipica confezione del panetto malleabile
Data: Anni Sessanta
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Web

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui