ICOM_119. ICOMOGRAFIE: Luoghi. Il vecchio macello in Cortesella

 

iCOMOgrafie. Breve storia di una struttura pubblica

[Siete interessati alle vicende storico-architettoniche del Comasco? Allora passate a trovarci, oggi pomeriggio, sabato 29 aprile alle ore 17.30, presso la nostra sede (Como, via Gerolamo Borsieri 16): si terrà la presentazione (con brindisi) del secondo volume di "XXCO – L'architettura del XX secolo in provincia di Como (1945-2000)", in compagnia dell'autore, Fabio Cani.]

Insieme a molte case, a un paio di palazzetti nobili, a una torre, a una chiesa, la demolizione del quartiere della Cortesella, voluta alla metà degli anni Trenta dall’amministrazione cittadina con l’obiettivo di “risanare” una parte del centro storico e, contestualmente, di ampliare la parte più “rappresentativa” della città, si portò via anche il vecchio macello pubblico.

Il realtà, il macello non era vecchio ma nuovo, frutto dell’intervento razionalizzatore che – all’inizio del Settecento – sostituì alle numerose botteghe di beccarie private una struttura pubblica e moderna. Secondo le più antiche documentazioni, le beccarie (cioè le macellerie) erano, in virtù della loro importanza economica e sociale, nei pressi della Cattedrale (attuale via Porta); furono poi trasferite nel quartiere della Cortesella, dove a loro venne intitolata una “contrada delle beccarie”.

Nel 1714-1716, infine, venne eretto il nuovo macello, cui si diede anche una decorosa veste architettonica, progettata in stile barocchetto dall’architetto Carlo Francesco Silva: un pronao, innalzato sopra due brevi rampe, introduceva a un ampio cortile; nei due porticati laterali, retti da colonne binate, stavano i veri e propri banchi da macellai.

L’edificio sorgeva, in seconda fila, poco dietro le case a portici che si affacciavano sul porto (attuale piazza Cavour); come si deduce facilmente dalla planimetria del piano regolatore del 1937, che indicava le demolizioni e gli arretramenti, l’ingresso con le due rampe, ritratto in tante fotografie, era collocato sul retro dell’attuale UniCredit, più o meno all’apice nordorientale del parcheggio di piazza Perretta, antistante l’ormai dismessa Banca d’Italia.

Titolo: Como. Macello pubblico
Autore: Brunner & C.
Soggetto: Veduta del Macello vecchio in attività
Data: 1905 circa
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Collezione Libreria Dominioni

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui